Centro Pagina - cronaca e attualità

Ascoli Piceno

Acquasanta, revocata la zona rossa nelle frazioni di Pozza e Umito

Subito dopo l’istituzione delle due zone rosse sono iniziati i tamponi sugli abitanti delle due frazioni che hanno permesso di effettuare una mappatura generale in relazione alla diffusione del Covid-19

Acquasanta Terme

ACQUASANTA – È durata poco più di ventiquattro ore l’ordinanza che ha istituito le zone rosse in due frazioni – Pozza e Umito – del comune di Acquasanta Terme. Il sindaco Sante Stangoni ha decido ieri mattina – 22 ottobre – di revocare l’ordinanza firmata in relazione all’emergenza sanitaria e all’aumento dei casi nelle due frazioni.

LEGGI ANCHE: Covid-19, zona rossa nelle frazioni di Pozza e Umito ad Acquasanta

«Conclusi tutti i monitoraggi e l’individuazione dei nuclei familiari si revoca la zona rossa – ha detto il primo cittadino -. In queste 72 ore ho avuto modo di discutere con diverse persone che hanno castagneti in questi territori. La cosa che mi dà fastidio è che molti di loro, anzi quasi tutti, non sono del territorio».

«Penso che in certe situazioni la salute dei miei cittadini sia più importante di raccogliere marroni e siete fortunati che tutto è stato fatto in breve tempo altrimenti rimaneva tutto chiuso fino alla conclusione della gestione sanitaria – ha sottolineato Stangoni -. Ringrazio tutte le figure scese in campo: l’Area Vasta 5, la Prefettura, la Questura e tutte le forze dell’ordine che si sono succedute in questo controllo. Auguro a tutti gli abitanti di queste due frazioni una pronta guarigione e un ritorno alla normalità per gli altri. È stato indispensabile istituire la zona rossa per bloccare questo focolaio che ha rivelato la presenza di persone asintomatiche».

Subito dopo l’istituzione delle due zone rosse infatti sono iniziati i tamponi sugli abitanti delle due frazioni che hanno permesso di effettuare una mappatura generale in relazione alla diffusione del Covid-19 a Pozza e Umito.