Artathon, ad Ancona la maratona creativa per le Marche all’Expo Dubai 2020

Ideare la modalità in cui la Regione Marche sarà presente all’Expo Dubai 2020 è la sfida lanciata dall'Artathon, la maratona di progettazione creativa e interdisciplinare che si terrà alla Mole di Ancona il 18 e 19 maggio nell'ambito del festival art+b=love(?), con un workshop gratuito

Mole Vanvitelliana
Mole Vanvitelliana

Ideare la modalità in cui la Regione Marche sarà presente all’Expo Dubai 2020 è la sfida dell’Artathon, la maratona di progettazione creativa che raccoglie l’invito lanciato da un committente pubblico, la Direzione Innovazione, Ricerca e Competitività dell’ente regionale, per rispondere alla domanda: come rappresentare la creatività e la progettualità innovativa delle Marche nel mondo?

L’Artathon verrà ospitato dal festival art+b=love(?), il primo festival italiano dedicato al potere innovatore dell’arte, che si terrà presso la Mole di Ancona dal 16 al 19 maggio; la sfida si svolgerà nelle giornate di sabato 18 maggio dalle 9,30 alle 17,30 e di domenica 19 dalle 9,30 e si concluderà alle ore 17 con una cerimonia di premiazione, concepita come uno show aperto al pubblico durante il quale le squadre presenteranno i propri progetti. La maratona si rivolge a informatici, economisti, umanisti, artisti, architetti e designer, che potranno iscriversi alla competizione entro il 15 maggio, compilando l’apposito modulo.

La giuria sarà formata da Patrizia Sopranzi dirigente del Servizio Attività Produttive Lavoro e Istruzione, Paolo Buroni visual designer e presidente di Stark, Piergiovanni Ceregioli cultural Research Center Director e Branding & Communication Director di iGuzzini illuminazione. I vincitori si aggiudicheranno un weekend in un agriturismo marchigiano. La Direzione Innovazione, Ricerca e Competitività della Regione Marche terrà conto delle proposte emerse durante l’Artathon nella formulazione della gara d’appalto per la realizzazione del servizio di promozione della Regione Marche per l‘evento Expo Dubai 2020.

L’Artathon è un format che coniuga le caratteristiche dell’hackathon – una maratona informatica per generare idee in risposta al bisogno espresso da un’azienda – alla progettazione creativa. La parola chiave dell’Artathon è contaminazione: la sfida è rivolta a squadre interdisciplinari, in cui le competenze tecniche e scientifiche dialogano con quelle artistiche e umanistiche per trovare la soluzione più creativa al challenge lanciato dal committente.

La sfida cui i creativi sono chiamati è quella di ideare la modalità in cui la Regione Marche sarà presente all’Expo Dubai 2020. L’Expo si svolgerà dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021 e avrà come tema “Connettere le menti, creare il futuro”. Per sei mesi Dubai si trasformerà in una vetrina mondiale in cui più di 200 Paesi partecipanti presenteranno al mondo il meglio delle loro innovazioni.

Il padiglione italiano avrà come titolo “La bellezza unisce le persone”, dove la parola “bellezza” è intesa non in senso puramente estetico, ma come creatività, cioè capacità di innovare combinando armonicamente conoscenze e competenze, culture e stili di vita, nell’ottica di migliorare la sostenibilità, la salute e la sicurezza. Il Padiglione Italia sarà un Innovation Hub, non semplicemente espositivo, ma dimostrativo e capace di dare visibilità alle competenze multidisciplinari che sostengono il made in Italy: un’opportunità di raccontare le eccellenze tecnologiche e la progettualità innovativa che contraddistinguono il nostro territorio, contribuendo a costruire una visione unitaria del sistema Italia. Per le Marche, sarà l’occasione per rappresentare un modello di imprenditoria collaborativa frutto della condivisione di idee, progetti, competenze innovative e applicazioni generatrici di valore economico, sociale, scientifico e culturale.