Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Waterfront 3.0: un concorso di progettazione per illuminare il fronte mare di Ancona

L’obiettivo principale dell'iniziativa è ridurre i consumi energetici, grazie a tecnologie con fonti luminose ad alto risparmio e alta durata. Mancinelli: «Primo passo concreto che ridisegnerà il volto del capoluogo»

Un momento della conferenza stampa ad Ancona sul progetto della nuova illuminazione del fronte mare del capoluogo
Un momento della conferenza stampa ad Ancona sul progetto della nuova illuminazione del fronte mare del capoluogo

ANCONA – Trecentocinquanta punti luce ridisegneranno il waterfront. La prossima settimana sarà pubblicato il bando per il concorso di progettazione per la nuova illuminazione del fronte mare e il progetto per il “Waterfront 3.0” entrerà nel vivo. Il Comune di Ancona ha infatti ottenuto il finanziamento del progetto per il “Waterfront 3.0” con un contributo di 6,2 milioni di euro attraverso i Programmi operativi Fesr e Fse Marche in questo caso destinati a promuovere, attraverso investimenti territoriali integrati (Iti), qualità di vita e sostenibilità nelle aree urbane.

L’obiettivo principale del concorso di progettazione è ridurre i consumi energetici, grazie a tecnologie illuminotecniche con fonti luminose ad alto risparmio energetico ed alta durata, dotate di sistemi “intelligenti” autoregolanti e capaci di ridurre l’inquinamento luminoso. Il finanziamento totale è di 2milioni e 260mila euro, di cui 1 milione e 860mila euro fondi Iti più 400mila messi dall’AdSP). L’importo dei lavori per la realizzazione della nuova illuminazione è di 1 milione e 700mila euro.

Il concorso di progettazione, aperto per acquisire progetti di fattibilità tecnico-economica, si concluderà con una graduatoria di merito e con l’attribuzione dei seguenti premi: al primo classificato 21.625 euro; al secondo 6.178 euro; al terzo 3.089 euro. Al primo classificato sarà affidata con procedura negoziata la progettazione definitiva ed esecutiva. «Questo concorso – dichiara la sindaca Valeria Mancinelli – è il primo passo concreto che ridisegnerà il volto del fronte mare dalla Lanterna rossa a piazza della Repubblica, fino a Porta Pia. I punti luce saranno 350 e saranno posizionati anche nella zona del Guasco e sulla via Maestra, in modo da valorizzare il patrimonio storico-monumentale della città».

(Servizio in aggiornamento)