Urla al Passetto, minorenne: «Sono stata violentata»

Intervento della polizia e del 118 nella spiaggia anconetana. La presunta vittima ha 15 anni. Era uscita con un amico che poi avrebbe abusato di lei

ANCONA – Chi era in pineta ha sentito urlare e poco dopo sono arrivate polizia ed ambulanza. Choc al Passetto ieri sera (11 luglio) dove una 15enne ha detto di essere stata violentata.

La ragazzina, stando a quanto appreso, era uscita con un amico, anche lui minorenne, per trascorrere una serata. Attorno alle 22.30 l’intervento delle forze dell’ordine. Raggiunta in spiaggia dagli agenti la minore si trovava dopo lo stabilimento balneare, poco distante dalla seggiola del papa. «Sono stata violentata», ha detto la ragazzina.

Una vicenda ancora dai contorni poco chiari. Avvisata la Procura dei minori. Al momento non risultano arresti o fermi. I due, entrambi italiani, avrebbero trascorso la serata insieme bevendo anche alcolici. La minore è stata portata in ospedale e poi è stata dimessa. Sul caso indaga la squadra mobile. Chi era al Passetto ieri ha visto la ragazzina portata via in barella, coperta da un telo per la privacy.