Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona: violenta rissa in Fincantieri, tre operai in ospedale

È successo ieri sera (31 agosto) a bordo della nave in costruzione. I coinvolti si sono affrontati a colpi di martelli e forbici

ANCONA – Un diverbio nato sul posto di lavoro fa scoppiare una rissa e tre operai finiscono in ospedale. È accaduto ieri sera, poco prima delle 22, alla Fincantieri, nello stabilimento del porto. Tutti stranieri i coinvolti che lavorano per una ditta esterna del napoletano.

Stando alle prime notizie in due si sarebbero affrontati a parole poi un primo straniero, del Bangladesh, sarebbe stato aggredito a colpi di martello in testa. In suo aiuto è intervenuto un connazionale che ha rimediato anche lui martellate in testa e dei fendenti di forbici all’addome. Adesso è grave ricoverato all’ospedale di Torrette. Meno gravi invece gli altri due. Un quarto operaio è stato invece medicato sul posto.

Dopo la rissa dal cantiere navale si è attivata prima l’infermeria interna poi il 118 chiamato per i soccorsi. Sul posto Croce Rossa e Croce Gialla. È la seconda aggressione in pochi mesi che scoppia in cantiere. L’altra, ad inizio estate, il 3 giugno, era finita con un arresto per tentato omicidio e un ferito grave ancora in rianimazione.

(Servizio in aggiornamento)