Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Vertenza Puliart, decreto ingiuntivo dell’Ispettorato del lavoro per pagare gli stipendi

Ieri, lunedì 13 novembre, un nuovo incontro tra Prefettura, Ispettorato del Lavoro e una rappresentanza della Filcams Cgil

I lavoratori della Puliart incatenati
I lavoratori della Puliart incatenati

ANCONA- Vertenza Puliart, nuovo incontro ieri (13 novembre) in Prefettura tra Filcams Cgil, la dirigente dell’Ispettorato del Lavoro e il vice prefetto di Ancona Clemente Di Nuzzo. I 20 lavoratori della ditta che si occupa degli appalti delle pulizie delle caserme dei Carabinieri di tutta la provincia di Ancona, non ricevono gli stipendi dallo scorso luglio. Il 10 novembre si sono incatenati davanti la Prefettura e ieri, durante la riunione l’Ispettorato del lavoro ha emesso un decreto ingiuntivo nei confronti dell’azienda affinché paghi le mensilità arretrate.

«Sulla base del decreto la Prefettura potrà provvedere al pagamento delle spettanze maturate dai lavoratori che non percepiscono lo stipendio da luglio. Inoltre sta provvedendo anche alla rescissione del contratto di appalto con la ditta- riferisce Rita Giacconi, segretaria provinciale Filcams-. È questa la soluzione auspicata dalla Filcams e dalla Cgil ma i tempi sono molto lunghi, almeno altri mesi a partire dal 1° novembre. Come sindacato, chiediamo un provvedimento urgente e un affidamento immediato ad una impresa che possa garantire il lavoro e la retribuzione ai dipendenti».