Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Vento forte, Marche sotto tiro: oltre 250 interventi dei Vigili del fuoco

Le condizioni meteo avverse perdureranno anche nella giornata del 5 febbraio. Squadre al lavoro per il ripristino della viabilità e della corrente in alcune frazioni dove gli alberi e le raffiche hanno abbattuto i pali della luce

L'intervento dei Vigili del fuoco ad Ancona
L'intervento dei Vigili del fuoco ad Ancona

ANCONA – Non accenna a placarsi la situazione di maltempo con forti raffiche di vento che sta spazzando tutta la regione Marche. L’avviso di condizioni meteo avverse emesso dalla Protezione civile è stato esteso anche a tutta la giornata del 5 febbraio. E intanto non si fermano nemmeno le richieste di intervento giunte al comando regionale dei Vigili del fuoco, per rami e alberi crollati, pali e insegne pericolanti, tetti e coperture a rischio.

Il nuovo avviso per vento forte e mare mosso ha validità fino alle ore 24 del 5 febbraio. L’ingresso di una massa d’aria fredda continuerà a determinare una ventilazione sostenuta dai quadranti settentrionali, con la conseguente intensificazione del moto ondoso. Il nuovo avviso prevede venti da nord-est, con raffiche fino a burrasca forte, e mare agitato, con onda da nord e rischio mareggiate lungo tutto il litorale.

L'intervento dei Vigili del fuoco ad Acquasanta Terme
L’intervento dei Vigili del fuoco ad Acquasanta Terme

La situazione finora sostenuta dai Vigili del fuoco di tutta la regione è seria: numerose le chiamate arrivate fin dalle prime ore della mattinata di martedì 4 febbraio. Alle ore 10 di mattina erano già stati effettuati e risolti circa 90 interventi ma altri 80 restavano ancora inevasi. Situazione leggermente migliorata nel primo pomeriggio, soprattutto nel pesarese, mentre l’allerta resta alta nel centro sud delle Marche dove si continua a lavorare senza sosta. Circa 70 gli interventi effettuati nella provincia di Ancona, altrettanti nel maceratese, colpito maggiormente; e ancora 55 interventi effettuati a Pesaro Urbino, 60 tra l’ascolano e il fermano.

L'intervento dei Vigili del fuoco a Tolentino
L’intervento dei Vigili del fuoco a Tolentino

Gli interventi effettuati sono stati soprattutto per rami e insegne pericolanti, alberi abbattuti dalle raffiche di vento fino a 90 km/h, tettoie divelte, coppi a rischio caduta e guaine staccate. La linea ferroviaria Ancona – Roma, nel tratto del comune di Rosora, ha subìto rallentamenti per un breve tempo a causa di materiale che il vento ha depositato sui binari. Nello Jesino, un grosso pino è caduto su quattro auto un sosta in via Gola della Rossa, mentre a Filottrano i Vigili del fuoco hanno rimosso tegole e parti pericolanti da un vecchio fabbricato per mettere in sicurezza la sottostante strada.

Si registrano anche dei feriti: a Marciano di San Severino Marche, un grosso pioppo è caduto a terra, colpendo anche un’auto di passaggio e ferendo il conducente che è stato trasportato in ospedale; a Tolentino un camion vela pubblicitario si è ribaltato mentre era in movimento, mentre a Serralta un pino è caduto sul terrazzo di un’abitazione. Il crollo della guaina a copertura di un tetto di un’abitazione ad Ascoli Piceno ha causato questa mattina il ferimento di un altro uomo, portato al pronto soccorso dell’ospedale Mazzoni.