Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Vela, la XXI° Regata del Conero ci sarà, tutte le novità dell’evento

È stata presentata la ventunesima edizione che non avrà gli eventi collaterali come la cena degli equipaggi, la premiazione e il punto d'osservazione dal Passetto. Atteso anche il campionissimo Pelaschier

Foto di gruppo
Foto di gruppo dei presenti alla conferenza

ANCONA- Sarà ridotta. Non avrà eventi collaterali. Eviterà tutto quello che può portare ad assembramenti. Ma ci sarà, tenendo fede ad una tradizione di mare e di terra radicata ormai da ventuno anni. È stata presentata questa mattina a Marina Dorica la XXI°Regata del Conero che domenica mattina si disputerà nelle acque anconetane. Novanta sono gli iscritti per la kermesse organizzata da Marina Dorica in collaborazione con il Consorzio Vanvitelli, e con l’aiuto degli sponsor Garbage Group, Aon Broker, E’Green Mobility, Tende&Tendenze, Coldiretti Ancona e Tipicità in Blu. Novanta saranno i protagonisti, agonisti e non, che gareggeranno (meteo permettendo, ma le notizie sono più che incoraggianti) regalando momenti di spettacolo alla cittadinanza anconetana.

«Non si può dire che non sia stata un’edizione complicata, soprattutto per via del Coronavirus – ha spiegato il direttore di Marina Dorica Leonardo Zuccaro (prossimo alla meritata pensione) – Abbiamo evitato tutti gli eventi di corredo, compresa la cena e la premiazione. Come punto ristoro ci sarà uno street food curato da Tipicità e Coldiretti che prepareranno confezioni monouso. Aggiungo che il briefing avverrà in via telematica e purtroppo non siamo riusciti a prevedere la posizione consueta al Passetto. È una Regata ridotta, ma non mancherà lo spettacolo». Sono attesi campionissimi come Mauro Pelaschiar ma anche imbarcazioni di livello assoluto quali Idrusa e Pendragon di Carlo Armerini (con quest’ultima ritenuta la grande favorita). In un paio di imbarcazioni, invece, ci saranno equipaggi interamente composti da diversamente abili a sinonimo della grande valenza sociale della Regata.

Soddisfatto ed emozionato è apparso invece il presidente di Marina Dorica Massimo Sbrolla: «C’è grande soddisfazione da parte nostra per essere riusciti a garantire questa manifestazione. Non era scontato lo svolgimento, soprattutto pensando alla situazione che abbiamo vissuto sei mesi fa. Marina Dorica non si ferma mai, ora speriamo nel bel tempo». Sulla stessa linea d’onda il presidente del Comitato organizzatore di regata Carlo Mancini: «Orgogliosi di riuscire anche in queste condizioni. Grazie all’amministrazione comunale, grazie ai nostri sportivi, grazie a tutti. La passione non si ferma ma causa Covid molte cose non le abbiamo potute replicare. Era una festa, sarà una festa, anche senza premiazioni ufficiali ma solo per il piacere di stare in mare».

Presenti anche gli Assessori Andrea Guidotti (Sport) e Michele Polenta (Ambiente) che hanno voluto portare il loro saluto agli organizzatori: «I complimenti sono doverosi a tutta Marina Dorica e al suo direttore Leonardo Zuccaro per tutto ciò che ha fatto e che continua a fare. Lo sport è benessere fisico, mentale e volano per il turismo. Questa competizione incarna tutti questi valori e i numeri lo dimostrano. In bocca al lupo e buon vento a tutti».