Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Vasco ad Ancona: ore concitate per l’organizzazione del concerto. Nuovo incontro in Prefettura su sicurezza e servizi

Domenica Vasco Rossi in concerto ad Ancona. La macchina organizzativa lavora a pieno ritmo. Le autorità riunite attorno al tavolo tecnico

Vasco Rossi sul palco (fonte web)

ANCONA – La macchina organizzativa per il concerto di Vasco è ufficialmente in moto. Da ieri sono arrivati i 52 bilici contenenti i materiali tecnici e tutte le strutture per l’allestimento del palco. Il Del Conero è a tutti gli effetti un cantiere operativo giorno e notte. Oggi (mercoledì 22 giugno) si è riunito il tavolo tecnico coordinato dalla Questura a cui ha partecipato il Comune e i referenti organizzativi del concerto. Mentre domani si replicherà in Prefettura per definire gli aspetti definitivi del piano sicurezza e viabilità. Intanto la città si prepara all’arrivo del popolo del Blasco: negli hotel non c’è più nemmeno una camera libera per la notte di domenica. 

Il briefing

Sono giorni concitati per le autorità cittadine impegnate nella gestione della logistica e dei servizi. Infatti oggi i referenti dell’organizzazione del concerto sono stati chiamati a partecipare al tavolo tecnico in Questura per un primo briefing sullo stato dei lavori. E domani si replicherà in Prefettura in presenza anche dell’assessore alla sicurezza Stefano Foresi e della comandante della polizia locale Liliana Rovaldi. Restano da sciogliere alcuni nodi sulla gestione dei servizi e della viabilità. In primis l’incremento del numero dei bus navetta (per il concerto di Ultimo sono stati impiegati 13 mezzi), e poi le azioni da mettere in campo per scongiurare quanto possibile la paralisi della viabilità intorno all’area dello stadio Del Conero. Disagi e rallentamenti, in questi casi, sono inevitabili. Ma con la concomitanza della domenica di mare, la situazione potrebbe diventare piuttosto critica. Intanto sono stati confermati i 4 mila parcheggi aggiuntivi al Gross Center, con l’intento di sfruttare maggiormente le aree sosta alla Baraccola. Off limits il parcheggio dello stadio, fatta eccezione per i motorini, i disabili e i food truck. Mentre viene confermata la possibilità di sfruttare il parcheggio situato sulla strada degli Angeli di Varano in direzione Camerano. 

L’assalto

Le prenotazioni sono cominciate ad arrivare addirittura all’inizio dell’anno. «Ad oggi siamo al completo – riferisce Giordano Cantarini, direttore dell’Hotel Fortuna – abbiamo cominciato a ricevere le prime telefonate già a gennaio». Al momento è impossibile trovare un alloggio in città per domenica notte, in particolare nelle strutture di fascia media. «Siamo sold out da settimane» dichiara Martina De Biase, receptionist dell’Hotel Della Rosa. E a confermare che ad aver preso d’assalto le strutture ricettive della città siano i fan del Komandante è la tipologia di prenotazione:  «sono tutti pernottamenti di un solo giorno – continua la receptionist – e limitati alla notte di domenica 26». Ma l’effetto Vasco si riflette anche sugli hotel di fascia alta. «Per il weekend siamo quasi al completo – afferma Michele Bernetti, titolare del Grand Hotel Palace – e tra le prenotazioni abbiamo sicuramente qualcuno che viene a vedere il concerto di Vasco».