Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Vaiolo delle scimmie, primo caso nelle Marche. Menzo: «Possiamo attenderci qualche altro caso»

La conferma è arrivata dal Laboratorio di Virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona, dopo l'analisi del liquido delle vescicole dell'uomo risultato infetto

Stefano Menzo
Il direttore della Virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona, Stefano Menzo

ANCONA – C’è il primo caso confermato di Vaiolo delle Scimmie nelle Marche. Lo rende noto il virologo Stefano Menzo, direttore del Laboratorio di Virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona, dove è stata eseguita l’analisi molecolare che ha confermato l’infezione da Monkeypox, Vaiolo delle Scimmie in «un uomo italiano», il cui campione è stato inviato dall’ospedale di Ascoli Piceno (reparto di Malattie Infettive).

Il professor Menzo spiega che ad oggi sono stati «una decina i casi sospetti», per lo più pediatrici, nei quali l’infezione non è stata confermata. Cosa dobbiamo aspettarci? «L’epidemia al momento non sembra autolimitarsi come avvenuto in passato, il virus questa volta ‘è uscito’ dall’Africa e possiamo attenderci qualche altro caso. In Italia finora ne sono stati accertati 170 circa».