Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Vaccinazione Covid ad Ancona, le critiche del presidente Asp Ambito 9, Franco Pesaresi

L'esperto di sanità e welfare chiede spiegazioni in merito alle modalità di somministrazione dei vaccini al centro della Figc in zona Baraccola

La coda per la terza dose e l'antinfluenzale ad Ancona

ANCONA – Terza dose del vaccino anti-covid, un centinaio di metri di coda alla Baraccola di Ancona. A segnalarlo è Franco Pesaresi, direttore dell’Asp Ambito 9 nonché esperto di welfare, sanità e assistenza a livello nazionale.

«Funziona la vaccinazione? – si chiede mentre attende il suo turno in fila alla palestra Paolinelli, centro della Figc .- Ecco l’organizzazione. Ho prenotato la vaccinazione per la terza dose del vaccino nel portale della regione. Convocato alle 14,35. Arrivo e trovo questa lunga coda e scopro che la prenotazione non conta più. La coda è unica per chi deve fare la terza dose e chi deve fare l’anti-influenzale. Tutti in attesa all’aperto. I grandi anziani non sanno a chi appoggiarsi. E fortuna che per adesso non piove. Dopo quasi un anno di vaccinazioni, ancora non hanno capito nulla. La gente attorno a me si lamenta e lancia maledizioni. Come dar loro torto. Spero che qualcuno risponda di questo disagio provocato a tanta gente, diversi dei quali molto anziani».