Ancona: urta un’auto e poi aggredisce il conducente

È successo nella notte in via Conca. Dopo l'impatto, in stato di forte alterazione, un 45enne anconetano ha aggredito un 61enne di Agugliano, strappandogli il cellulare di mano affinché non avvertisse la polizia

carabinieri
carabinieri

ANCONA – Urta un’auto e poi aggredisce il conducente strappandogli il cellulare di mano e fuggendo via. Arrestato un 45enne anconetano. È successo questa notte in via Conca, ad Ancona.

I carabinieri di Ancona sono intervenuti in seguito alla segnalazione di un incidente stradale: il 45enne ha urtato con la propria auto quella sulla quale viaggiava un 61enne di Agugliano. Quest’ultimo, notando che l’altro scendeva dalla macchina dirigendosi verso di lui in preda a un forte stato di agitazione, ha deciso di chiudersi nella sua vettura. Questo ha fatto alterare ancora di più l’automobilista indisciplinato che, prima ha infranto con dei pugni il vetro laterale della portiera lato guida dove era seduto il 61enne, poi lo ha aggredito fisicamente, provocandogli lesioni giudicate guaribili in 5 giorni, quindi gli ha strappato il cellulare di mano minacciandolo di non avvertire la polizia perché lo aveva riconosciuto. Infine si è dato alla fuga.

I militari della Sezione Radiomobile del Norm hanno eseguito i preliminari accertamenti sul luogo del sinistro e pochi minuti dopo hanno rintracciato l’operaio 45enne di Ancona presso la sua abitazione.

Durante la perquisizione è stato rinvenuto il telefonino strappato alla vittima. L’uomo è stato prima arrestato e posto ai domiciliari presso la propria dimora, in attesa del giudizio con rito direttissimo.