Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Univpm e Cina: siglato accordo per un laboratorio di ricerca sulle alghe

Questa mattina, lunedì 3 aprile, è stato sottoscritto un accordo tra l’Università Politecnica delle Marche e la Shantou University per la creazione del primo laboratorio di eccellenza sulla biotecnologia delle alghe

Il rettore dell'Univpm Sauro Longhi e il Vice Rettore della Shantou University Lin Danming

ANCONA – Un nuovo legame è stato stretto tra l’Università Politecnica delle Marche e la Cina. Questa mattina, lunedì 3 aprile, è stato sottoscritto un accordo tra l’Università Politecnica delle Marche e la Shantou University finalizzato alla creazione del primo laboratorio di eccellenza sulla biotecnologia delle alghe.

L’accordo prevede scambi reciproci per la formazione e la ricerca di studenti e ricercatori delle due università oltre alla creazione del laboratorio che avrà sede presso la Shantou University e dove l’Univpm metterà a disposizione il suo know how avendo già prodotto numerose ricerche in materia algale. Lo scopo è creare un luogo dove gli scienziati internazionali possano collaborare e confrontarsi sull’uso e utilizzo di alghe e piante per scopi differenti come la produzione di biodiesel e sviluppare nuove tecnologie. Hanno firmato l’accordo il rettore dell’Univpm Sauro Longhi e il Vice Rettore della Shantou University Lin Danming. La delegazione cinese è stata accolta dal Delegato all’Internazionalizzazione, il professor Mario Giordano.

La Shantou University (STU) è situata nella parte nord-occidentale di Shantou, una città di mare, il campus ha una superficie totale di 1,26 chilometri quadrati. Attualmente STU ha un organico di 1.540 membri e conta 10mila studenti iscritti mentre sono oltre 90mila gli studenti laureati. Nel 2015 è stata nominata dal “THE: Times Higher Education” come una delle università di alto livello nella provincia di Guangdong.