Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Politecnica delle Marche, approcci innovativi per una sensibilizzazione al cambiamento climatico

Partnership in merito al Progetto Erasmus+ Clicks on in collaborazione con Skilla - Amicucci Formazione. Coinvolte sette scuole, fra le quali il Savoia Benincasa di Ancona e il Da Vinci-Ungaretti di Fermo

ANCONA – L’Università Politecnica delle Marche, in collaborazione con Skilla – Amicucci Formazione (Civitanova Marche), azienda deputata all’eLearning attraverso il metodo formativo basato sulla ricerca scientifica, tecnologia e design, annuncia una partnership in merito al Progetto Erasmus+ Clicks on.
 
Il coinvolgimento della comunità europea, soprattutto di quella più giovane, in materia di riscaldamento globale sta diventando un tema sempre più attuale. Educare dunque i futuri cittadini europei a prendere coscienza di un’emergenza climatica ancor più incombente risulta essere essenziale al fine di assicurare una maggiore consapevolezza nella riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.
 
«La collaborazione con le reti europee della formazione e la sinergia con le scuole del territorio all’interno di un percorso di sperimentazione di nuovi strumenti per la formazione digitale – afferma il Rettore Prof. Gian Luca Gregori – costituiscono due punti fondamentali per il nostro Ateneo. La presenza sul territorio in termini di orientamento e supporto al mondo della scuola si affianca alla nostra attività di ricerca internazionale ed alle collaborazioni con importanti aziende e centri di ricerca europei».
 
In questo contesto, il progetto Clicks on ha l’obiettivo di sostenere ed aumentare la conoscenza riguardo all’emergenza climatica, grazie ad un approccio pedagogico innovativo supportato dallo sviluppo e distribuzione di un Climate Change Educational Toolkit, disponibile in 4 lingue (inglese, francese, spagnolo e italiano) e pensato in maniera specifica per le scuole secondarie. Il kit si compone di strumenti utili a veicolare la transizione verso basse emissioni di carbonio nei rispettivi istituti e sarà destinato a studenti, professori, personale non docente e ai dirigenti scolastici. A tal fine, il progetto si affida all’expertise di specialisti in materia, costituito da Association Bilan Carbon (Francia) e Avenir Climatique, che combinano conoscenze tecniche e metodologiche sulla contabilità delle emissioni di carbonio. Design For Change (Spagna), Skilla – Amicucci Formazione e Univpm, invece, si concentrano prettamente sullo sviluppo di approcci pedagogici tecnologici innovativi.
 
Gli istituti coinvolti sono sette: 3 scuole in Francia, 2 in Spagna e 2 in Italia. Le scuole italiane che hanno aderito al progetto sono l’Istituto di Istruzione Superiore Savoia Benincasa di Ancona, presieduto dal Dirigente Scolastico Alessandra Rucci e l’Istituto Comprensivo Da Vinci-Ungaretti di Fermo, diretto da Maria Teresa Barisio. Entrambi i plessi si sono distinti in termini di approcci pedagogici tecnologici innovativi, facendosi promotori di una qualità di apprendimento e formazione eccellenti.
 
Il progetto si svilupperà nel corso di tre anni, durante i quali il personale docente e non docente avrà la possibilità di rafforzare la conoscenza di tematiche legate al cambiamento climatico, in modo da poterne diventare promotori effettivi tramite un assiduo impegno nella transizione di basse emissioni di carbonio. Allo stesso modo gli studenti, grazie all’acquisizione di sempre maggiori soft skills, rappresenteranno i principali attori e costituiranno i vettori imprescindibili per il cambiamento di comportamenti legati a tale problematica. In ultimo, l’implicazione di una online community, favorirà il fattore replicabilità della proposta sia nell’ambito di un ampliamento dell’uso del toolkit nelle scuole già interessate, sia nell’ambito di una maggiore partecipazione da parte di ulteriori istituti su scala regionale e nazionale.