Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Università a Pesaro, un corso di ingegneria dalla Politecnica delle Marche

Ricci e Frenquellucci annunciano che Univpm propone un corso legato alle aziende locali. Al vaglio anche le altre ipotesi di master da Urbino, Ferrara e Perugia

PESARO – Un corso di ingegneria direttamente da Ancona per riaprire il polo universitario pesarese.

La notizia arriva dopo settimane di trattative avviate dalla consigliera con delega all’Università, Francesca Frenquellucci (M5s). Un incarico che aveva generato non poche polemiche tra l’opposizione.

Il sindaco Matteo Ricci e Frenquellucci annunciano: «In queste settimane abbiamo lavorato sodo e stanno arrivando proposte molto interessanti. La migliore, ad oggi, è arrivata dalla Politecnica delle Marche per un corso universitario in “Tecnico per l’ingegneria dei sistemi tecnologici” della facoltà di Ingegneria. Sarebbe un corso triennale, con l’ultimo anno da svolgere nelle nostre aziende. Stiamo approfondendo il tutto e nei prossimi giorni saremo più precisi. Ma intanto ringraziamo il rettore Gian Luca Gregori per la grande disponibilità».

Inoltre, aggiungono, «sono arrivate proposte di master interessanti dall’università di Urbino legate all’economia del territorio». Del resto c’era stato anche un incontro con il rettore di Urbino Vilberto Stocchi.

Proposte per l’attivazione di master anche da Ferrara e Perugia: «La prossima settimana saremo insieme a Roma al Miur, poi faremo il punto della situazione. Siamo comunque già molto soddisfatti per come sta andando questa collaborazione, nata su progetti concreti per la città», concludono Ricci e Frenquellucci.

Rispetto alla sede, due possibili soluzioni: l’Olivieri nell’immediato e parte del San Domenico in prospettiva. Con una idea di fondo: gli studenti in centro è l’ipotesi migliore, anche a livello di indotto.