Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Uffici più “green” e sicuri: ecco la proposta ecologica della Sedap di Monsano

In un ufficio il distanziamento imposto dalle norme anti-contagio da covid-19 non è la soluzione per tutti i problemi. «Vi sono altri pericoli che vanno considerati come le polveri sottili emesse dalle stampanti», dice l'ad Bozzi

Ennio Bozzi, amministratore delegato della Sedap

MONSANO – Luoghi lavorativi più sani e sicuri secondo le nuove norme covid-19. Da qui l’idea di Sedap, attività di Monsano da oltre 30 anni al servizio degli uffici pubblici e privati, che fornisce consulenza per l’installazione di stampanti e fotocopiatrici e ora anche sanificatori d’aria.

«La tecnologia si sviluppa velocemente e noi stiamo cercando di contribuire a rendere gli ambienti di lavoro più vivibili senza viziare la qualità dell’aria di coloro che all’interno vi passano parecchie ore al giorno», spiega l’amministratore delegato Ennio Bozzi che guida l’azienda insieme al socio Gilberto Bartolucci.

In un ufficio il distanziamento imposto dalle norme anti-contagio da covid-19 non è la soluzione per tutti i problemi. «Vi sono altri pericoli che vanno considerati come le polveri sottili emesse dalle stampanti e fotocopiatrici laser», aggiunge Bozzi. «Per questo – spiega – stiamo installando già da tempo e con grande soddisfazione, macchine con inchiostro liquido che assicurano zero emissioni di polveri sottili e riducono fino al 94% lo smaltimento dei rifiuti speciali».

«Il nostro obiettivo è offrire la soluzione migliore in base alle esigenze dei nostri clienti – conclude – e per noi contribuire a creare un ufficio “green” significa essere attenti sia alla salute dei dipendenti, per questo offriamo soluzioni che garantiscano basse emissioni di CO2, sia agli interessi dell’azienda garantendo un risparmio energetico che riduce la bolletta in maniera tangibile, ma anche a quelli più generali riducendo la quantità di rifiuti prodotti.