Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Turismo e treni: sono 20mila i viaggiatori passati per le Marche nell’estate

Grande successo per le Marche e per le iniziative a sostegno del turismo di prossimità per raggiungere le sue bellezze, attivate assieme a Trenitalia

ANCONA- Grande successo per le Marche e per le iniziative a sostegno del turismo di prossimità per raggiungere le sue bellezze, attivate assieme a Trenitalia. Sono oltre 20mila i viaggiatori che hanno sfruttato i trasporti pubblici, da Piceno Line a Urbino Link, per visitare la regione.

I numeri sono incoraggianti: il Piceno Line (San Benedetto – Ascoli per la riviera delle Palme) registra una crescita del 20% dei viaggiatori rispetto al 2020 con un picco nel giorno di Ferragosto. Il potenziamento di quest’anno di Marche Line (Piacenza-San Benedetto del Tronto con fermate intermedie a Pesaro, Fano, Marotta, Senigallia, Falconara Marittima, Ancona, Porto Recanati, Civitanova, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio) segna un incremento del 30% di viaggiatori rispetto all’estate 2020.

Mentre il Conero Link, il collegamento diretto dalla stazione di Ancona per le spiagge della Baia di Portonovo, solo nel mese di giugno ha registrato un aumento del 50% rispetto alle vendite 2020. Buone anche le presenze per Urbino link e Fermo Link, combinazione di treno e autobus e la comodità di un unico biglietto.

Le potenzialità dei treni regionali, anche a supporto dello sviluppo del turismo di prossimità, sono ben note a Trenitalia, che nella collana I regionali da vivere, realizzata insieme a Giunti Editore, propone itinerari a portata di treno alla scoperta delle bellezze del nostro Paese. Il volume Le Marche in treno è stato presentato ad Ancona il 16 giugno scorso