Trovato morto tra gli alberi, choc a Capodimonte (FOTO)

Si tratta di un giovane di 30 anni. Sarebbe andato in overdose. Sul posto è stata trovata una siringa. La salma è a disposizione del magistrato di turno. Indagano i carabinieri

I carabinieri nell'area dove è stato ritrovato il corpo del giovane a Capodimonte

ANCONA – Trovato morto dietro ad una pianta. Choc a Capodimonte questa mattina dove è stato rinvenuto un 30enne deceduto. Il corpo si trovava in un terrapieno vicino a piazza San Gallo, davanti al belvedere del largo Casanova. Un terreno scosceso, sotto il parco della Cittadella, spesso meta di sbandati e tossici.

Il comandante Giuseppe Campagna sul posto con i pompieri e la scientifica dei carabinieri
Il comandante Giuseppe Campagna sul posto con i pompieri e la scientifica dei carabinieri

È un cittadino russo che viveva in città. La morte risalirebbe a qualche giorno fa. L’allarme è stato dato attorno alle 13 da una passante. Era con un passeggino, camminava quando ha scorto le scarpe vedendo poi che erano quelle di una persona, accasciata a terra, con la faccia sulla terra e il bacino più sollevato. Ha chiamato i soccorsi. Sul posto sono arrivati il 118, la Croce Gialla e i carabinieri della stazione di via Piave con il comandante Giuseppe Campagna. A supporto sono arrivati anche i carabinieri del Norm. L’area è stata delimitata da un nastro. Per recuperare il corpo sono dovuti arrivare in ausilio i vigili del fuoco. Vicino al corpo è stata trovata una siringa. Il giovane aveva la manica di un braccio scoperta. Si ipotizza una morte per overdose ma sono in corso gli accertamenti. La salma è stata messa a disposizione del magistrato di turno, Andrea Laurino, che potrebbe chiedere l’autopsia. Il corpo, da un primo esame esterno, non presentava segni di violenza.

Alcune immagini del ritrovamento