Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Trent’anni a capo dell’Ufficio stampa del Comune di Ancona. Addio a Roberto Signorini

Una vita nella politica e la grande passione per i temi della città. Ancona saluta l'ex capo della comunicazione del Comune ed ex assessore

Comune di Ancona
Comune di Ancona

ANCONA – Si è spento a 74 anni Roberto Signorini, storico capo Ufficio stampa del Comune di Ancona ed ex assessore alla Sicurezza nella giunta Gramillano. Strappato agli affetti dei propri cari da un male incurabile, Signorini lascia nel cuore di chi ha lavorato al suo fianco il ricordo di un uomo garbato e gentile, sempre disponibile e di grande competenza.

Una vita a contatto con la politica

Roberto Signorini entrò in servizio a Palazzo del Popolo nel 1973 in veste di responsabile della comunicazione e delle relazioni con i media. Ha svolto con grande professionalità il suo ruolo di capo Ufficio stampa attraverso i decenni e ha visto passare all’interno delle sale del Comune ben sei sindaci: da Alfredo Trifogli a Guido Monina, Franco Del Mastro, Renato Galeazzi e Fabio Sturani. Andò in pensione nel 2006, ma non perse il contatto con il mondo della politica e soprattutto la passione per la cosa pubblica. Infatti nel 2009, al fianco del sindaco Fiorello Gramillano, nella lista dell’Italia dei Valori, si candidò al consiglio comunale. E nel 2012 entrò in giunta, a seguito di un rimpasto.

Il cordoglio

«L’Amministrazione comunale – si legge nella nota diramata questa mattina (27 aprile) – esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Roberto Signorini, già dirigente dell’Ufficio stampa di Palazzo del Popolo e assessore al Traffico e alle Risorse Umane con il sindaco Fiorello Gramillano. Alla famiglia la vicinanza e le condoglianze degli amministratori». Signorini, da persona riservata quale era, aveva preferito mantenere un certo riserbo intorno alla sua malattia. Domenica notte la scomparsa, e ieri (martedì 26 aprile) il funerale a Loreto celebrato tra pochi intimi.