Tragedia ad Ancona: badante morta e anziana ferita in casa

Le due donne sono state trovate questa mattina in un'abitazione in via San Gaspare a Brecce Bianche. Sul posto gli agenti della Squadra Mobile, la Polizia Scientifica e le Volanti della Questura di Ancona

La villetta in via San Gaspare
La villetta in via San Gaspare

ANCONA – Una badante romena, Ana Anca, è stata trovata morta in casa insieme ad un’anziana ferita (Maria Barca), ora ricoverata a Torrette. È accaduto questa mattina, intorno alle ore 8, in via San Gaspare 24, a Brecce Bianche. Sul posto i poliziotti della Squadra Mobile, coordinati dal Sostituto Procuratore Valentina Bavai, presente con il Capo della Squadra Mobile, Carlo Pinto, della Scientifica, Massimiliano Olivieri, e il medico legale dott.ssa Roberta Mazzanti, che hanno immediatamente avviato l’attività investigativa finalizzata a raccogliere quante più informazioni possibili al fine di accertare l’eventuale commissione di un evento delittuoso. A supporto anche la squadra Volanti della Questura di Ancona.

L’allarme è stato lanciato dal nipote dell’anziana (91 anni) che, questa mattina, entrando nell’abitazione ha trovato la nonna ferita in cucina e la badante romena di 61 anni morta in bagno, in un lago di sangue. Se in un primo momento sembrava essersi trattato di una lite finita male, ora alcuni elementi non escludono la morte accidentale. Le indagini sono ancora in corso, ma la badante potrebbe essere morta per cause naturali e l’anziana, rimasta sola, potrebbe essere caduta in cucina. L’appartamento è stato posto sotto sequestro, così come lo smartphone appartenuto alla donna di origine romena. Disposta l’autopsia del cadavere finalizzata ad accertare le cause del decesso. Al momento non si esclude alcuna ipotesi, tanto che il Sostituto Procuratore della Repubblica titolare dell’indagine ha iscritto la vicenda come omicidio a carico di ignoti.

Indagini a cura della Squadra Mobile coordinata da Pinto.

La polizia Scientifica
La polizia Scientifica