Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Tragedia a Falconara, tre morti in un incidente stradale

Schianto fra due auto sulla statale Adriatica, tra l'area ex Montedison e la raffineria Api, questa notte (ore 3.40). A perdere la vita tre persone di 35, 34 e 21 anni. Strada chiusa fino alle 7 di questa mattina

L'incidente di questa notte a Falconara

FALCONARA – Sono tre le vittime di un tragico incidente frontale avvenuto sulla statale 16 “Adriatica”, tra l’area ex Montedison e la raffineria Api di Falconara. Tre giovani tra 21 e 35 anni morti per un terribile schianto verificatosi alle 3:40 al Km 285+900 (in prossimità di Puntogomme) mentre viaggiavano in direzioni opposte su due auto, una Audi A4 station wagon e una Bmw serie 1, che si sono scontrate frontalmente.

Violentissimo l’impatto, forse a causa della velocità sostenuta dei due mezzi come rilevato dalla Polizia Stradale di Senigallia intervenuta sul posto. Le due automobili si sono accartocciate e gli occupanti sono morti sul colpo.

Sull’Audi viaggiavano in direzione sud Giuseppe Babici, classe 1982 originario di Novafeltria e residente ad Ancona, con a bordo anche Francesca Traferri, sua coetanea di Ancona. Sulla Bmw viaggiava in direzione nord un giovane di Montemarciano ma originario di Milano, Mattia Bressan, barista di 21 anni.

Le auto distrutte

Immediati i soccorsi del 118 e dei Vigili del fuoco che hanno faticato non poco per poter estrarre i corpi ormai senza vita. Al vaglio della Polizia Stradale senigalliese le cause dell’invasione di corsia che ha causato il grave incidente e provocato tre morti: ancora non si ha alcuna certezza se sia da addebitare a un colpo di sonno, a un malore, a un sorpasso azzardato o se i conducenti guidassero sotto l’influenza di droghe o alcol. Saranno gli accertamenti a rivelarlo.

L’incidente mortale di Falconara

Al momento le salme sono state portate a Torrette a disposizione dell’autorità giudiziaria che potrà disporre l’ispezione cadaverica o l’autopsia, prima di restituirle alle famiglie per i riti funebri.
Sequestrati i veicoli per ulteriori verifiche. La strada è rimasta chiusa fino alle ore 7, senza particolari ripercussioni sul traffico quasi inesistente a quell’ora.