Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, ospedale di Torrette: l’ex sede Asur ospiterà la palazzina degli uffici

Nell'attesa che la nuova sede degli uffici del personale e amministrativi venga realizzata, parte del personale sarà dislocato tra i 1500 metri quadri dell'immobile in locazione, i locali di Villa Maria e via Corridoni. Intanto la direzione ospedaliera rinnova la classe dirigente: presto bandirà 33 concorsi

L'ospedale regionale di Torrette, ad Ancona

ANCONA – Si è conclusa la procedura di selezione dell’immobile in locazione che dovrà ospitare la palazzina degli uffici amministrativi di Torrette. All’avviso di ricerca dello stabile, pubblicato dalla direzione ospedaliera, è arrivata una unica offerta, quella per l’ex sede Asur di proprietà di Schiavoni. Un’operazione resa necessaria in seguito ai lavori di realizzazione del nuovo Salesi che prevedono la demolizione dell’attuale palazzina uffici e dell’edificio della ex centrale termica sede degli uffici tecnici.

Della nuova struttura la direzione degli Ospedali Riuniti di Ancona prenderà in locazione 1500 metri quadri. In pratica il personale amministrativo, 150 dipendenti circa, verrà dislocato su 4 strutture, in attesa del compimento della nuova palazzina uffici che sorgerà a Torrette, nell’area ex Padre Pio, di fronte al vecchio ingresso dell’ospedale regionale: una parte verrà trasferita nei locali di Villa Maria (sede degli ambulatori del Salesi) attualmente liberi, al terzo e quarto piano dello stabile, in parte in via Corridoni (ex Sia), in parte nella ex sede Asur (immobile in locazione) e in parte resterà a Torrette. Un trasferimento, quello degli uffici amministrativi, che avverrà solo in concomitanza con la demolizione della palazzina e con l’aggiudicazione dell’immobile in locazione, tra il 15 gennaio e il 15 maggio 2020.

Il fatto che un ente pubblico vada in affitto in una struttura privata aveva suscitato alcune polemiche, ma il direttore amministrativo degli Ospedali Riuniti Antonello Maraldo aveva chiarito la questione spiegando che non c’erano immobili pubblici disponibili. Inoltre, grazie alla procedura che dislocherà gli uffici in varie sedi, il canone di locazione resterà contenuto intorno ai 120 mila euro annui, con un risparmio di almeno di 200 mila euro annui (per la riduzione della superficie da prendere in locazione) nell’attesa che la nuova palazzina venga realizzata.
Antonello Maraldo, direttore amministrativo Azienda Ospedali Riuniti di Ancona

«Siamo soddisfatti di aver trovato una soluzione a condizioni economiche non particolarmente onerose – commenta Maraldo -. Siamo consapevoli delle difficoltà organizzative, ma contiamo di arrivare rapidamente alla nuova costruzione entro 2-3 anni. Chiediamo ai dipendenti di pazientare, arriveremo ad avere una sede unica e comoda per tutti».

Intanto la direzione ospedaliera si sta muovendo anche sul fronte del rinnovo della classe dirigente. Presto bandirà 33 concorsi per quadri dirigenti in area sanitaria e amministrativa. Le domande saranno selezionate da un’apposita Commissione solo tra quelle che hanno maturato un’esperienza di almeno 5 anni nella categoria. Il rinnovo della classe dirigente di Torrette avverrà tra novembre e dicembre e i contratti saranno triennali.

Il direttore amministrativo Antonello Maraldo ha espresso «particolare soddisfazione per la conclusione di un iter lungo e complesso che ha impegnato la direzione e i sindacati per mesi e che permetterà all’azienda di avere una organizzazione più moderna».