Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Torna alla Mole “WeekenDoit”, il festival per nuovi artigiani

Dal 19 al 23 luglio ad Ancona, il primo festival in Italia dedicato alla condivisione e all’apprendimento delle tecniche artigianali, sia tradizionali che innovative. L'ingresso sarà gratuito

ANCONA – Torna ad Ancona WeekenDoit, l’unico evento in Italia con focus sull’apprendimento nel campo del nuovo artigianato e della scena handmade. Dal 19 al 23 luglio giovani crafters e makers (gli attori del neo artigianato) animeranno La Mole esponendo e raccontando il proprio lavoro, condividendolo con tantissimi workshop pratici e teorici, tavole rotonde e mostre collaterali. L’obiettivo della manifestazione è infatti condividere e divulgare le tecniche artigianali, sia tradizionali che innovative.

WeeKenDoit

Negli ultimi anni la scena legata al nuovo artigianato, i cui attori sono internazionalmente definiti come Crafters e Makers, deve il suo fiorire ai nuovi mezzi di comunicazione e produzione digitale e all’attuale crisi economica e ambientale. Lavori fatti a mano già progettati con un concetto di brand, diversi rispetto ai tradizionali manufatti artigianali, realizzati da persone provenienti da tutto il mondo che operano in maniera indipendente e al di fuori dai canali tradizionali di produzione/vendita ed esposizione. Ecco gli ingredienti di una creatività capace di far arrotondare uno stipendio, di portare a un secondo lavoro o, nei casi di maggior talento e capacità imprenditoriale, di condurre al primo passo di una vera e propria attività imprenditoriale. Un fenomeno che sta cambiando il modo di vedere creatività e conoscenza del lavoro manuale, rendendoli strumenti efficaci di micro imprenditoria e ridefinendo la percezione dell’artigianato.

L’assessore Paolo Marasca presenta “WeeKenDoit”

WeekenDoit è nato così nel 2014 dall’idea dell’assessore alla Cultura Paolo Marasca e di Gaia Segattini, (designer, consulente e persona di riferimento della nuova scena handmade italiana), supportati dal Comune e dal Fondo Mole Vanvitelliana nella figura di Domitilla Vallemani. La manifestazione negli ultimi anni ha visto una massiccia partecipazione di visitatori, blogger, artigiani e addetti ai lavori da tutta Italia che la rendono un’iniziativa unica nel suo genere per formazione, relazioni e networking. Fin dalla prima edizione WeekenDoit è stato pensato in stile handmade: dal logo al materiale di allestimento, fino al merchandising, tutto è fatto a mano oppure progettato da persone all’interno della rete dei nuovi artigiani.

WeekenDoit

Ora la tematica del neo artigianato diventa sempre più contenuto caratterizzante de La Mole in relazione alla tematica del rapporto Uomo-Materia, comune denominatore progettuale della location; così WeekenDoit passa da manifestazione estiva a calendario di eventi, uscendo quindi dai suoi confini logistici e temporali. Per l’edizione 2017 l’idea degli organizzatori è mantenere alta l’attenzione verso le tematiche del festival, progettando e realizzando due-tre momenti di approfondimento durante l’anno per sviluppare ulteriori occasioni di formazione e dialogo con il mondo istituzionale e imprenditoriale.

Il programma: WeeKenDoit 2017