Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Tombolini: «Inaugurato il nuovo polo scolastico di Marcelli con un anno di anticipo»

Il Sindaco di Numana ha inaugurato oggi, con ben un anno di anticipo rispetto ai tempi previsti, il nuovo polo scolastico di Marcelli. Tombolini: «Iniziato l’iter amministrativo per il secondo stralcio dell’opera (300mila euro) destinato alla nuova scuola materna»

Il sindaco Gianluigi Tombolini taglia il nastro con i bambini della scuola Elia

NUMANA – Grande festa oggi pomeriggio per l’inaugurazione del nuovo polo scolastico delle scuole primarie di Marcelli di Numana, composto dalla scuola primaria a tempo normale “A. Elia” e dalla scuola primaria a tempo pieno “G. Rodari”. Il sindaco Gianluigi Tombolini ha tagliato il nastro, alla presenza dell’Amministrazione, del parroco Don Guerriero Giglioni, della dirigente scolastica Annarita Durantini, delle insegnanti e di centinaia di studenti e delle loro famiglie. Con un anno di anticipo rispetto a quanto promesso alla cittadinanza, è stato inaugurato oggi il nuovo plesso della scuola Elia in via Bologna. Non solo. L’evento è stato un momento di festa anche per la ristrutturazione della scuola elementare Rodari che si trova davanti al plesso dell’Elia.

Un momento del discorso del Sindaco Gianluigi Tombolini

«È un momento di grande gioia per tutta la comunità di Numana – dichiara il sindaco Tombolini – l’impegno dei dipendenti comunali, dei cittadini e della dirigenza scolastica ha fatto sì che tutto ciò avvenisse in breve tempo. L’inaugurazione è stata infatti anticipata di un anno. Inizialmente la consegna della nuova scuola era prevista a settembre del prossimo anno e invece è già pronta». Il Sindaco ha anche annunciato che «abbiamo iniziato l’iter amministrativo per il secondo stralcio dell’opera, di importo pari a 300mila euro circa, destinato alla nuova scuola materna». I lavori alla primaria Elia sono infatti il primo stralcio (l’altro riguarderà la scuola materna) di un investimento da un milione e 100 mila euro deliberato dal consiglio comunale. I tempi di esecuzione sono stati rapidissimi e, presto, poco distante dalla scuola Elia costata circa 700 mila euro, si lavorerà per la nuova materna (circa 300mila euro).

Dopo le forti scosse di terremoto, infatti, l’Amministrazione aveva deciso di trasferire le attività scolastiche dal vecchio plesso “Elia”, situato al centro del paese e che non aveva i requisiti di sicurezza previsti dalla normativa antisismica, alla nuova struttura che è stata inaugurata oggi nella frazione di Marcelli. L’edificio di circa 600 mq, con  strutture portanti in legno lamellare, è stato realizzato dall’azienda Subissati, con la tecnologia costruttiva “Platform Frame Subissati”. Nello specifico, il progetto ha previsto che lo spazio architettonico diventi modificabile e malleabile in funzione della didattica. La presenza di un grande pergolato e la possibilità di effettuare lezioni all’esterno ne sono un esempio. Grande attenzione è stata posta anche ai cromatismi utilizzati all’interno e all’esterno dell’edificio che sono stati pensati per creare una continuità di colore con lo spazio circostante realizzando così una struttura che, in maniera armonica, si trova perfettamente inserita nel contesto cittadino. Una scuola efficiente dal punto di vista energetico e quindi rispettosa dell’ambiente.

Area esterna della scuola primaria Elia a Marcelli

L’inaugurazione è stata anche “operativa” in quanto tutti i partecipanti hanno potuto “vivere” le nuove strutture con giochi, laboratori, letture animate e una grande merenda all’aperto. E gli studenti della primaria Rodari hanno anche festeggiato la loro scuola ristrutturata. Nell’edificio sono stati infatti eseguiti diversi interventi: tinteggiatura interna ed esterna, installazione di porte di accesso alle aule in alluminio con maniglione antipanico, manutenzione straordinaria dell’impianto di riscaldamento ed elettrico. Inoltre è stata riqualificata l’area verde del plesso ed è stato realizzato un campetto sportivo esterno in gomma per l’attività motoria degli alunni.

Nutrita la presenza istituzionale all’evento. Tra i presenti il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Gabriele Calducci, il prefetto Antonio D’Acunto; il questore Oreste Capocasa; l’assessore regionale Moreno Pieroni; il sindaco di Sirolo Moreno Misiti; il comandante della Compagnia CC di Osimo Raffaele Conforti; il comandante della locale Stazione CC di Numana Alfio Russo; il Capo I^ Cl. Laura Vinci, comandante del locale Ufficio Capitaneria di Porto; il vicepresidente del Parco del Conero Fabia Buglioni.