Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

“Tipicità in blu”: ad Ancona il festival della blue economy

Dal 25 al 28 maggio torna il festival con tanti eventi da Marina Dorica a Portonovo: la regata gastronomica “Sailing chef, il Blu Village e gli "approdi del gusto" con i rinomati moscioli e i sardoni a scottadito

Da sin. il vicesindaco Pierpaolo Sediari; il presidente della Camera di Commercio di Ancona Giorgio Cataldi; il direttore di Tipicità in blu Angelo Serri; il responsabile Relazioni & Sviluppo Alberto Monachesi

ANCONA – Da Marina Dorica al Mandracchio, dalla Mole al centro storico, fino alla suggestiva baia di Portonovo, la città si colorerà di blu. Dal 25 al 28 maggio tornerà “Tipicità in Blu”, il festival che valorizza e promuove la blue economy, giunto alla quarta edizione e proposto dal Comune in collaborazione con la Camera di Commercio dorica. Confronti con altre comunità del mare, assaggi di Adriatico, focus sul mondo della pesca, sostenibilità dell’ambiente e consumo consapevole, cultura e tradizioni, saranno i temi che guideranno la kermesse. «Tipicità in blu è il festival della blue economy – dichiara il vicesindaco Pierpaolo Sediari – e si svolgerà in tutta l’area portuale e in città. La manifestazione sta crescendo in maniera esponenziale grazie ai partner che la affiancano e quest’anno dalla Grecia sarà presente la comunità di Igoumenitsa e questa partecipazione vorremo si traducesse in accordi di partenariato concreto». Al mercato ittico il programma offrirà infatti uno spettacolo con balli e musiche della tradizione greca, in collaborazione con la Comunità Ellenica delle Marche. Il meeting inaugurale sarà invece condotto da Gioacchino Bonsignore, caporedattore del TG 5 e curatore della rubrica Gusto, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni, tra le quali l’Università Politecnica delle Marche.

Mercato ittico di Ancona

Al mercato ittico, cuore pulsante della comunità della pesca, sarà allestito il Blu Village che proporrà veri e propri “approdi del gusto” in compagnia dei ristoratori di Portonovo, con i rinomati moscioli, i sardoni a scottadito e tanti altri vanti della gastronomia marinara di Ancona. Dai racconti “live” dei pescatori del rione Archi, sarà invece possibile carpire storie e vicende intimamente legate al mare. L’Arena del Mare, ovvero lo specchio d’acqua tra il Mandracchio e la Mole Vanvitelliana, vedrà il Gran Premio a suon di remi tra i campioni della regata storica di Venezia e i barcaioli di Portonovo, con la partecipazione della campionessa veneta Gloria Rogliani. Sempre dal Mandracchio partiranno le mini crociere per la Baia di Portonovo, con tanto di degustazione a bordo. E, al calar del sole, jazz in peschereccio.

Presentazione “Tipicità in blu” nel mercato ittico di Ancona

Anche a Marina Dorica è previsto un intenso programma di eventi sportivi e gastronomici, con un contest di pittura su vela e la consolidata regata gastronomica “Sailing chef”. In programma anche un talk show dal titolo “Campioni in blu”, con la partecipazione della campionessa mondiale Giorgia Speciale e dell’olimpionico Michele Regolo. L’inedita cerimonia di premiazione sarà accompagnata dai maestri della musica di Castelfidardo e da un aperitivo in banchina. Previsto anche l’incontro “Ancona e il mare, storie di vela” dedicato alle figure di Orlando Grassoni e Riccardo Stecconi, con la scopertura di targhe in loro onore. In città invece tantissimi ristoratori e barman, circa 90, offriranno menù a tema e aperitivi abbinati a delizie marinare, già a partire da martedì 22 maggio. “Con Tipicità in blu siamo partiti nel 2014 – dichiara Angelo Serri, direttore della manifestazione – e oggi il festival mostra tutte le possibili prospettive della blue economy e coinvolge non solo l’intera area portuale ma anche la città. Lo dimostrano i numeri. Nel 2014 hanno aderito undici locali tra bar e ristoranti, l’anno scorso 53, mentre quest’anno sono 90. La città vive questo evento». «La Camera di Commercio è una forte sostenitrice di questa iniziativa – sottolinea Giorgio Cataldi, presidente della Camera di Commercio di Ancona – l’economia del mare ha dato segni importanti di tenuta e per le imprese si tratta di un’opportunità di sviluppo».

Spazi anche alla cultura a Tipicità in blu. Alla Mole si svolgeranno le “giornate del mare e della pesca” con approfondimenti, anche di carattere nazionale, a cura del Flag Marche Centro. La storia dei cantieri navali anconetani sarà ripercorsa da una mostra e da una conferenza proposta dall’Associazione Uomini delle Navi, che curerà anche un incontro dal titolo “Le navi dello stoccafisso”. Alle “donne del mare” saranno invece dedicati un convegno ed una mostra proposti dal Museo del Mare. Attenzione anche al consumo consapevole, con laboratori per i più giovani, realizzati nell’ambito di “Tipicità for Kids” da Coop Alleanza 3.0, la cooperativa più importante d’Europa che ha scelto la manifestazione anconetana per sensibilizzare le nuove generazioni ai temi della sostenibilità e dell’educazione alimentare. Spazio in varie location di Ancona anche ai laboratori dedicati agli studenti, con “Adriatico Lab”. In programma anche la presentazione del libro “I detti del Passetto”.

I PARCHEGGI – In occasione della manifestazione, sabato 27 maggio sarà possibile entrare nei parcheggi Archi e Traiano fino alle ore 21. Domenica 28 giugno sarà possibile accedere negli stessi parcheggi dalle 10 alle 21. Sarà possibile uscire dai parcheggi a qualsiasi orario. Il costo del parcheggio degli Archi è di 2 euro al giorno, quello del Traiano di 1,20 euro all’ora. Non sarà possibile parcheggiare in area portuale, Mandracchio compreso.

Il programma completo: Tipicità in Blu