Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Test fai da te Covid e mascherine Ffp2 a ruba nelle farmacie delle Marche. Federfarma: «Richiesta esponenziale»

Il presidente di Federfarma spiega che le farmacie sono state prese d'assalto in concomitanza delle festività che si caratterizzano per i raduni familiari. A spingere in alto le richieste sono i vaccinati

farmacia
Immagine di repertorio

ANCONA – Auto test Covid «pressoché introvabili nelle Marche». Lo conferma Andrea Avitabile, presidente Federfarma Marche. I test fai da te per la diagnosi del virus SARS-CoV-2 «sono andati a ruba durante le feste e in un giorno e mezzo abbiamo esaurito le scorte». Gli auto test “casalinghi” sono dei tamponi rapidi nasali che vengono eseguiti in autonomia e che necessitano di una conferma con test molecolare in caso di positività.

Andrea Avitabile, presidente Federfarma Marche

Avitabile spiega che durante le festività natalizie «c’è stata una richiesta esponenziale» dei tamponi rapidi da fare a casa in maniera autonoma: «Se prima del Natale ne vendevamo una media di 60-80 al giorno, con le festività siamo arrivati a venderne circa 800 in una sola giornata».

Insomma richieste «più che decuplicate». A spingere in alto le richieste sono stati i raduni familiari, come sottolinea il presidente di Federfarma: «Sono soprattutto i vaccinati ad acquistare questi test prima di pranzi e cenoni in famiglia, così da essere tranquilli di non diffondere il virus, specie in caso di presenza di anziani».

E le richieste «sono moltissime anche in vista del Capodanno», spiega, aggiungendo che le farmacie sono state prese d’assalto e attendono «a giorni» nuove consegne. Ma a crescere con le festività è stata anche la richiesta di tamponi antigenici rapidi trainata sempre dai vaccinati, in questo caso l’incremento registrato «è attorno al 40% circa».

Con l’introduzione dell’obbligo di indossare le mascherine Ffp2 a bordo dei mezzi di trasporto pubblici, nei cinema, teatri, nei musei, nelle sale da concerto, nei locali di intrattenimento e in occasione di eventi sportivi, nelle farmacie delle Marche è caccia alle protezioni facciali: «La richiesta delle mascherine Ffp2 è quasi raddoppiata rispetto alle chirurgiche. In ogni caso le scorte ci sono – rassicura – e per ora non c’è carenza. Riceviamo richieste di Ffp2 anche per i bambini».