Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Nuove telecamere in piazza Ugo Bassi. Presto il presidio fisso della Polizia Municipale

Da questa mattina (25 febbraio) sono attivi e funzionanti anche due nuovi dispositivi installati in via Fanti che monitoreranno l'area del parcheggio e la zona dell'ex convento San Francesco. In primavera saranno posizionate altri 30 “occhi elettronici” in varie zone del capoluogo

videocamere di sorveglianza
Videocamere di sorveglianza

ANCONA – Nuove telecamere nel centro storico e al Piano. Da questa mattina sono attivi e funzionanti due nuovi dispositivi installati in via Fanti che monitoreranno l’area del parcheggio e la zona dell’ex convento San Francesco. Parallelamente è stata completata l’installazione delle sei telecamere previste in piazza Ugo Bassi, orientate verso la parte della piazza che ospita l’Osteria del Piano, la cartoleria La Matita e il vicolo contiguo.

Nel quartiere del Piano dove, non sono rari gli episodi di criminalità e spaccio di droga, presto nascerà anche un presidio fisso della Polizia Municipale presso i toroidi, nell’area del capolinea degli autobus, e tornerà il vigile di quartiere. Sono stati i cittadini e i commercianti a chiedere l’istituzione del presidio stabile della PM, dove un agente raccoglierà le segnalazioni. Il ritorno della figura del vigile di quartiere è invece stato approvato durante la seduta del consiglio comunale lo scorso 3 settembre. Era stata una mozione presentata dai consiglieri della Lega (Marco Ausili, Antonella Andreoli e Maria Grazia De Angelis) a portare al voto l’aula. Il servizio del vigile di quartiere prenderà avvio dopo il rafforzamento dell’organico del corpo della Polizia locale attraverso un concorso e la successiva assunzione a tempo indeterminato di 15 nuove unità, da anni richieste a gran voce dai sindacati.

Sul fronte della sicurezza, l’Amministrazione punta anche all’implementazione delle telecamere di videosorveglianza. Attualmente il Comune, sotto la propria gestione, dispone di 102 telecamere, di cui 19 installate recentemente vicino all’ascensore del Passetto, nei parchi di Pietralacroce, Verbena e di via Macerata, al cimitero di Tavernelle, in Via Bornaccini e piazza Serpilli. Presto ne saranno installate altre due nel parco Grotte (laghetti), due in piazza Padella a Posatora e due alla Mole Vanvitelliana. Oltre a queste, ci sono altre 78 telecamere del sistema di protezione civile gestite dalla Questura. «L’impegno sul piano della videosorveglianza nei luoghi sensibili da parte dell’Amministrazione comunale – dichiara Stefano Foresi, assessore alle Manutenzioni – si conferma costante a partire dal 2013. In primavera saranno posizionate altre 30 nuove telecamere in varie zone della città».