Ancona-Osimo

Tanti auguri, carabinieri: 209 anni dalla fondazione dell’Arma. Festa grande al Passetto

Premiazioni, applausi e cerimonia militare per i 209 anni della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Festa grande, ad Ancona, con le gazzelle del 112

La cerimonia al Passetto

ANCONA – Premiazioni, applausi e cerimonia militare per i 209 anni della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Festa grande, ad Ancona, con le gazzelle del 112. A fare gli onori di casa, il generale B. Salvatore Cagnazzo, comandante della Legione Carabinieri Marche. Dopo l’arrivo dei reparti, alle 18.10 di oggi (5 giugno), lo speaker ha cominciato a scandire la storia dell’Arma. Alle 18.30, l’inizio ufficiale della parata, con gli onori al comandante della Legione, che ha passato in rassegna lo schieramento.

Sul Monumento, sventolava il tricolore italiano, mentre in pineta erano issati i colori rosso blu dell’Arma.

Quindi, la lettura del messaggio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, che quest’anno – nelle Marche – ha avuto il suo bel daffare, con le alluvioni di inizio maggio e dello scorso 15 settembre.

Innumerevoli gli interventi di soccorso e salvataggio di tanta gente rimasta intrappolata dal fango e dai detriti. Tantissime le testimonianze di coraggio, sacrificio e di abnegazione da parte dei carabinieri. Una presenza costante, quella dell’Arma, che si sostanzia in una straordinaria struttura operativa di protezione civile, costantemente attiva sul territorio.

La cerimonia al Passetto

Basti pensare che nell’ultimo anno, nella nostra regione, le Marche, i carabinieri hanno perseguito l’86% dei reati complessivi commessi nella regione. Un dato – questo – che «già da solo rende appieno il significato dell’eccezionale impegno dei carabinieri».

Nello stesso periodo, si è registrata una riduzione dei reati del 4.32%, un aumento del 34.54% dei deferimenti in stato di arresto con oltre mille persone arrestate (1.079 per la precisione). I deferimenti in stato di libertà salgono poi del 4.83%, con ben 9.770 persone denunciate. Intensa anche la lotta al traffico illecito (e allo spaccio) degli stupefacenti, con il sequestro complessivo di 128 chili di sostanze di vario genere.

Durante la cerimonia, spazio agli encomi. Tra i tanti, sono stati premiati: Matteo Prencipe e David Galluzzi, gli appuntati scelti Matteo Scarinci, Gianluca Mazzarini, Maurizio Tinti, Gianluca Pendinelli, Costantino Mimmo, Luigi Prencipe e ai carabinieri scelti Christian Morosi Pipparelli, al carabiniere Daniel Farinelli e ai marescialli Aldo Furio Piccaluga, Michele De Luca e al vice brigadiere Mario Viggiano.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Tra gli insigniti, pure il luogotenente Simone Conti, Maurizio Scotto Di Carlo, l’appuntato scelto Daniele Caruso, ma anche Alessio Rossetti, Salvatore Amore, Fabio Stocchi, il luogotenente Antonio Carmine Saracino, Paolo Baldascini, Lorenzo Pacenti, Michele Maccioni, Fabio Falappa, Luciano Breci, Domenico Ruggio.

C’era pure il comandante della compagnia di Ancona, Capitano Manuel Romanelli, il tenente Renato Ventrone (a capo della sezione operativa Norm) e il luogo tenente Giuseppe Campagna (comandante di Ancona centro). Encomio anche a Luca Cristofanetti, Fabrizio Masciarelli, Gianni Entico Taini, Luca Mazzuferro, Marco Leonardo Tundo, Giuseppe Caiazzo, Claudio Leuzzi, Simone Cecchini, Francesco Barra e Giovanni Bussotto.

Ti potrebbero interessare