Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Tamponi all’aeroporto di Falconara, il checkpoint si sposta al Terminal Partenze

Provvedimento effettivo dal 15 ottobre. Ampliati gli orari per effettuare i test che rilevano la presenza del Covid, anche per agevolare i lavoratori che dovranno rinnovare il Green pass

Test rapido all'Aeroporto delle Marche

FALCONARA – Due novità per il checkpoint tamponi all’Ancona International Airport di Falconara, a partire dal prossimo 15 ottobre: il servizio verrà trasferito dal Terminal Arrivi al Terminal Partenze e verrà implementato l’orario in cui sarà possibile effettuare i test. Lo ha comunicato in giornata la società di gestione dello scalo dorico, con l’obiettivo di andare incontro alle esigenze dei lavoratori che, sin da venerdì, dovranno rinnovare periodicamente il proprio Green pass.

Per tali motivi, il checkpoint rimarrà aperto dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 17, e la domenica dalle 15 alle 19. Da quanto si apprende, le persone interessate potranno usufruire anche di un «carnet» nominale di cinque tamponi rapidi, oltre agli altri test che vengono già effettuati da mesi all’interno dell’aeroporto Sanzio (informazioni e prenotazioni inviando una mail a tamponi@ancona-airport.com). Tra i quali, appunto, tamponi antigienici rapidi e molecolari per la diagnosi di Covid-19, ma anche test sierologici per rilevare la presenza o la quantità degli anticorpi al virus Sars CoV-2.

«Il test sierologico – scrivono nella nota dall’Ancona International Airport – è fondamentale per monitorare l’efficacia del vaccino sul proprio sistema immunitario e per scoprire se l’infezione contratta in passato ha sviluppato o meno gli anticorpi neutralizzati. Sarà possibile effettuare sia test sierologici quantitativi con prelievo venoso e misurazione della concentrazione totale di IgG e IgM che test sierologici qualitativi che rilevano esclusivamente la presenza o l’assenza di anticorpi IgG e IgM, senza dare indicazione sulla quantità di anticorpi presenti». Quest’ultimo servizio era stato attivato in agosto sempre grazie alla sinergia tra il polo diagnostico del Gruppo Kos, l’Ancona International Airport e l’azienda Innoliving di Ancona.