Al via la stagione crocieristica 2019: in aumento toccate e passeggeri, nuovo tour a Gubbio

Domani mattina (17 mattina) arriverà al porto dorico Msc Sinfonia e partirà ufficialmente il progetto di accoglienza turistica "Welcome to Ancona". Leonardo Massa, Country Manager di Msc Crociere: «Abbiamo programmato ben 28 scali ad Ancona, il 40% in più rispetto all’anno scorso, che genereranno una movimentazione di oltre 70mila crocieristi»

Presentazione del progetto di accoglienza Welcome to Ancona 2019
Presentazione del progetto di accoglienza Welcome to Ancona 2019

ANCONA – Con l’arrivo di Msc Sinfonia, domani mattina (17 maggio) alle ore 10 al porto dorico, partiranno ufficialmente la nuova stagione crocieristica e il progetto di accoglienza turistica “Welcome to Ancona“, coordinato dalla Camera di Commercio delle Marche, insieme all’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, al comune di Ancona e alla Regione Marche. I partner assicurano l’integrazione dei servizi di accoglienza tra Centro IAT regionale nell’area portuale e il Terminal crociere. Inoltre l’Autorità Portuale eroga servizi turistici, come la app turistica gratuita “Welcome to Ancona”, il “Wayfinding” e il virtual tour del porto antico.

Nel 2019 Msc Sinfonia, 275 metri di lunghezza, 2560 passeggeri a pieno carico e 721 membri equipaggi, effettuerà ad Ancona 28 scali. La nave farà scalo nel capoluogo dorico ogni venerdì fino al 22 novembre. In aumento anche gli approdi da parte delle compagnie che non effettuano scali regolari (Marella Celebration, Explorer e Aegean Odissey) per un totale, al momento, di almeno altre 18 toccate. Il calendario 2019 delle crociere conta dunque, al momento, 46 approdi complessivi rispetto alle 40 toccate del 2018 e alle 27 del 2017. Un numero che potrebbe anche crescere nel corso della stagione. Msc Crociere ha aumentato la sua presenza nel porto dorico dalle 20 toccate dello scorso anno alle 28 di questa stagione. Un incremento di approdi che interessa anche la compagnia Marella Cruises, che ha inserito una seconda nave per Ancona, la Marella Explorer 2 oltre alla Marella Celebration, più che raddoppiando le toccate ad Ancona, dalle 7 del 2018 alle 16 di quest’anno. Questo maggior numero di arrivi consente di ipotizzare un incremento di numero di crocieristi di circa +37% rispetto al 2018, con 92.100 passeggeri stimati rispetto agli oltre 67 mila dello scorso anno.

Msc Sinfonia

«Questo importante aumento di toccate rende sempre più strategico il ruolo del porto internazionale di Ancona – dice Rodolfo Giampieri, presidente dell’Adsp – e diventa sempre più elemento utile per la crescita della comunità marchigiana. È inoltre un riconoscimento delle compagnie di navigazione leader ai servizi offerti dal porto e al valore del territorio». «Il legame tra Msc Crociere e Ancona è ormai consolidato nel tempo – dichiara Leonardo Massa, Country Manager di Msc Crociere – e va rafforzandosi ulteriormente. Quest’anno, infatti, abbiamo programmato ben 28 scali ad Ancona, il 40% in più rispetto all’anno scorso, che genereranno una movimentazione di oltre 70mila crocieristi. Una scelta che testimonia la centralità dello scalo dorico nelle nostre strategie grazie al suo crescente appeal per le crociere estive nell’Adriatico».

«Welcome to Ancona – dichiara Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio delle Marche – è un ottimo esempio di collaborazione tra istituzioni che hanno intercettato la preziosa occasione della scelta dello scalo di Ancona da parte delle grandi compagnie con vantaggio reciproco per croceristi e territorio. Ora che il sistema camerale è compatto in un’unica realtà, la Camera di Commercio delle Marche, e che anche l’Autorità Portuale con sede ad Ancona abbraccia confini regionali (ed extra regionali), la sfida nuova è quella di imprimere a Welcome un respiro davvero marchigiano che valorizzi tutte le realtà di un territorio composito e attrattivo a tanti livelli». «L’avvio della stagione Welcome 2019 – sottolinea Ida Simonella, assessore al Porto – coincide con quello del festival Tipicità in blu, la festa dell’economia del mare, cifra della città di Ancona. Le crociere, in tal senso, sono divenute un tassello fondamentale e strategico del progetto di sviluppo legato alla risorsa blu, anche in virtù della progettualità legata al banchinamento del Molo Clementino. Questo consolida la strategia complessiva di crescita della città nell’ottica di Ancona home port».

Terminal crociere

ACCOGLIENZA – Ad informare i crocieristi ci penserà in prima battuta l’Infopoint allestito presso il Terminal Crociere, aperto tutti i giorni di attracco della Msc Sinfonia dalle 10 alle 18, ma come sempre ci sarà anche il punto informativo dello IAT regionale, all’interno del porto, che sarà aperto tutti i giorni con orario continuato 9-18, compreso il sabato e la domenica per tutto il periodo estivo. I turisti che sbarcano, poi, avranno subito a disposizione wi fi gratuito e potranno scaricare l’app turistica gratuita “Welcome to Ancona” che mette a disposizione dei passeggeri, in lingua italiana e inglese, le principali informazioni turistiche. Anche quest’anno poi sarà attivo il servizio di Wayfinding: letteralmente il termine significa trovare la strada ed è riferito al progetto che mette a sistema una serie di strumenti di cui avvalersi nella ricerca di una meta: non solo segnali urbani esplicitamente comunicativi, ma anche arredi urbani, pavimentazioni, posizione degli edifici, uso del verde, e altro ancora. Ad Ancona Wayfinding rafforzerà l’assistenza per tutti quei passeggeri che scelgono di combinare treno e nave nei loro viaggi e li aiuterà ad orientarli da/per il porto, verso la stazione ferroviaria e il centro urbano. Inoltre, novità di quest’anno, è stato realizzato un tour virtuale del porto antico (www.portoanticoancona.it) come strumento esperienziale da condividere sui siti internet di settore e da utilizzare nelle attività promozionali verso specifici target di mercato. Questi servizi sono a servizio dei crocieristi, ma anche di oltre 1 milione e 150mila passeggeri di traghetti che attraversano annualmente la città, in arrivo o in partenza dal porto.

TOUR – L’unica novità sarà un’incursione in Umbria con il tour su Gubbio, mentre sono confermati gli altri tour e le proposte dell’anno scorso. Confermato, dunque, l’Osimo Palaces and Museums che prevede la visita al Palazzo Municipale di Osimo, alla Cattedrale di San Leopoldo, a Palazzo Gallo, a Palazzo Campana (dove sarà ospitata fino al 7 luglio la mostra dedicata al grande writer inglese Bansky). All’ormai tradizionale tour alle Grotte di Frasassi si affiancherà anche quest’anno quello incentrato al Parco Avventura Frasassi. Confermati i tour già consolidati a Urbino, alle spiagge di Numana, alla Riviera del Conero, alla Jesi di Federico II e al parco del Cardeto di Ancona che comprende la visita all’Anfiteatro romano, al Vecchio Faro, al Campo degli Ebrei e alla Polveriera. Il tour al Cardeto però non partirà subito perché al momento il parco è diviso a metà e sono necessari dei lavori. La Camera di Commercio stima che una percentuale di circa il 15% dei passeggeri in transito effettuerà escursioni (circa 7–10mila passeggeri), mentre circa 35-40mila passeggeri visiteranno Ancona in modo autonomo.

Parco del Cardeto
Parco del Cardeto

L’offerta turistica di Ancona comprende anche un percorso legato all’arte sacra e alla spiritualità con il progetto “Scrigni Sacri Schiusi. Le Meraviglie dell’Arte”, che permetterà la valorizzazione dei più importanti edifici storico-artistici di Ancona attraverso attività ed eventi. In particolare, grazie all’impegno dell’Arcidiocesi di Ancona–Osimo e del Museo Diocesano Mons. Recanatini, in occasione degli approdi crocieristici verranno tenute aperte con orario continuato: la Cattedrale di San Ciriaco, ad eccezione delle giornate in cui vi saranno celebrazioni, il Museo Diocesano di Ancona, la chiesa di S. Maria della Piazza e la Chiesa dei SS. Pellegrino e Teresa agli Scalzi. Nei venerdì di approdo verranno inoltre organizzate visite guidate gratuite per turisti e cittadini con partenza alle 11 da S. Maria della Piazza con itinerario nel centro storico fino al museo diocesano: un percorso guidato attraverso le principali piazze e chiese che culminerà con la visita al Duomo, con possibilità di ammirare gli arazzi di Rubens custoditi al Museo Diocesano. L’Associazione culturale Italia Nostra consentirà l’apertura della Chiesetta di Santa Maria di Portonovo. Inoltre ci sarà la possibilità di visitare i musei cittadini integrati in un sistema di rete (Mira), di cui sono parte Pinacoteca Comunale, Museo della Città, Museo Archeologico Nazionale, Museo Diocesano e Museo Statale Tattile Omero: a partire da giugno ci sarà un biglietto unico per visitarli. Accessibili anche la Mole Vanvitelliana e la Loggia dei Mercanti, ma i turisti potranno anche ammirare e fare un giro al porto antico. Torna poi anche quest’anno “Da Tiziano a Tiziano”, il percorso turistico offerto da Msc nell’ambito del Walking Tour per il centro storico. In Pinacoteca i croceristi troveranno accanto a uno degli ultimi capolavori del maestro del Rinascimento, La Crocefissione, anche la sua prima opera autografa, la cosiddetta Pala Gozzi.