Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, spiagge libere organizzate in due aree. A Portonovo e Mezzavalle prenotazione obbligatoria il weekend

Una zona sarà destinata agli ombrelloni ed attrezzata con basamenti numerati, l'altra a lettini e teli mare. Per le spiagge libere della baia la prenotazione del posto ombrellone, lettino o telo avverrà con apposita app. Ecco i dettagli

La spiaggia di Mezzavalle

ANCONA – A pochi giorni dall’inizio della stagione balneare, la giunta Mancinelli ha deciso, in base alle linee guida nazionali e regionali per evitare il rischio Covid, le misure da attuare per permettere ai bagnanti di accedere alle spiagge libere in sicurezza. Nei prossimi giorni verrà attivata una campagna di comunicazione con manifesti e attraverso canali social per informare correttamente la cittadinanza sui servizi offerti e sui comportamenti da adottare.

Ogni spiaggia – Palombina – Collemarino, Torrette, Passetto, Mezzavalle e Portonovo – verrà organizzata in due diverse aree: una destinata agli ombrelloni ed attrezzata con un congruo numero di basamenti numerati posti ad una distanza minima di 3,50 mt; l’altra destinata a lettini e teli mare che dovranno essere collocati ad una distanza minima di 2 mt. Le due aree verranno identificate attraverso un’adeguata cartellonistica e organizzate a seconda delle dimensioni e della conformazione dell’arenile. 

Per le sole spiagge di Mezzavalle e Portonovo è obbligatoria la prenotazione del posto ombrellone o del posto lettino/telo mare nelle giornate di sabato e domenica La prenotazione avverrà tramite utilizzo di una specifica app o tramite prenotazione telefonica.

Per quanto riguarda i servizi, sono previsti il noleggio di bagni chimici, l’installazione di docce, la pulizia e la sanificazione dei servizi igienici e dei bagni aggiuntivi due volte al giorno e l’installazione di distributori di prodotti di sanificazione. Oltre ai controlli della Polizia locale, nei weekend a Portonovo e Mezzavalle sarà attivato un servizio di monitoraggio della fruizione delle spiagge tramite stewart che avranno il compito di verificare la corretta fruizione e il rispetto delle modalità di prenotazione degli spazi tramite app. 

«Con grande attenzione rispetto alle linee guida, stiamo organizzando le spiagge libere in modo da accogliere nella massima sicurezza i bagnanti con l’inizio della nuova stagione balneare. Confidiamo ancora una volta nella piena collaborazione dei cittadini» commenta l’assessore alle manutenzioni, sicurezza e protezione civile Stefano Foresi.