Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Spaccio in riviera, in manette un cuoco e la compagna

La coppia, lui cuoco di un famoso ristorante di Marcelli, spacciavano in riviera sostanze stupefacenti del tipo MDMA e hashish a giovani del territorio e a turisti, frequentanti feste o rave party. La droga sequestrata dalla Mobile avrebbe fruttato nel mercato circa 4/5000 euro.

Droga sequestrata (Foto: Polizia di Stato)

SIROLO – Spacciavano in riviera sostanze stupefacenti del tipo MDMA e hashish a giovani del territorio e a turisti, frequentanti feste o rave party. In manette una coppia: un cuoco di un famoso ristorante di Marcelli con precedenti per droga e la compagna, disoccupata. Gli investigatori della Squadra Mobile dorica, Sezione Antidroga, da tempo erano a conoscenza della redditizia attività di spaccio avviata dai giovani fidanzati. Dopo una serie di accertamenti, gli agenti sono riusciti ad individuare l’appartamento di Sirolo dove i due vivevano, senza però aver trasferito la residenza anagrafica. Perquisita l’abitazione, i poliziotti hanno rinvenuto nel frigorifero, più precisamente all’interno dello scomparto per surgelati, un involucro in cellophane trasparente contenente MDMA (anfetamina) del peso di circa 80 grammi (corrispondente a circa 500 dosi).

Sopra un tavolino, qualche grammo di hashish, un rotolo di cellophane trasparente del tipo per alimenti, buste di cellophane ritagliate con fori di forma circolare e un paio di forbici da elettricista con impugnatura di gomma di colore grigio e azzurro con lama annerita dallo fuoco usato per scaldare e tagliare lo stupefacente. Sopra il comodino della camera da letto è stato trovato un bilancino di precisioneun foglietto manoscritto con cifre e lettere: tutto materiale riconducibile ad una contabilità e attività di cessione di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito i due fidanzati sono stati tratti in arresto. La droga sequestrata avrebbe fruttato nel mercato circa 4/5000 euro.