La casa del materasso Jes
La casa del materasso Jes
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Sisma, Anci Marche a confronto con i sindaci dei Comuni più coinvolti

In vista dell’Assemblea Nazionale, Anci Marche chiederà che l'associazione di riferimento interceda presso il governo per dare risposte alle istanze del territorio

Danni alla stazione di Ancona dove sono caduti calcinacci

ANCONA – La Presidente di Anci Marche Valeria Mancinelli ha presieduto un incontro con i sindaci coinvolti nel sisma della costa adriatica per fare il punto sulla ricognizione che i vigili del fuoco stanno effettuando nei Comuni coinvolti circa i danni già riscontrati all’edilizia pubblica e privata.

Al termine di un confronto al quale hanno partecipato tra gli altri i rappresentanti dei comuni di Pesaro, Fano, Mondolfo, Fabriano, Senigallia, Falconara ed Ancona, è emerso che i danni complessivi prospettati sono ingenti e che necessiteranno dell’erogazione di fondi straordinari. Pertanto i comuni agiranno di concerto tra loro e in raccordo con la Regione Marche per la raccolta e l’elaborazione delle informazioni utili per la valutazione della richiesta dello stato di emergenza da parte della giunta regionale. Da parte dei comuni sono state anche manifestate esigenze di carattere procedurale, con difficoltà di conciliare urgenze dei sopralluoghi e adempimenti del PNRR. I sindaci si sono impegnati a fornire celermente alla Regione Marche un riscontro quantitativo degli edifici pubblici e privati coinvolti e che insistono nei propri territori.

In vista dell’Assemblea Nazionale dell’Associazione Nazionale dei Comuni in programma a Bergamo dal 22 al 24 novembre, alla quale è prevista la presenza di alcuni Ministri e del Presidente della Repubblica Mattarella, Anci Marche chiederà che Anci interceda presso il Governo per porre la necessaria attenzione alle istanze che provengono in merito alle conseguenze di questa calamità.