Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Sirolo, spiagge affollate: in arrivo multe per chi non rispetta le misure anti-covid

Con una nuova ordinanza firmata dal sindaco di Sirolo Filippo Moschella, i contravventori rischiano sanzioni da 400 a 3.000 euro

La spiaggia Urbani di Sirolo

SIROLO- Pugno duro nei confronti di chi non rispetta le norme anti-Covid in spiaggia, nelle vie di accesso al mare e nei mezzi pubblici. Con una nuova ordinanza firmata dal sindaco di Sirolo Filippo Moschella, i contravventori rischiano da 400 a 3.000 euro di multa.

«Ritengo che sia un atto necessario per garantire la salute di tutti i cittadini, dei numerosi turisti e dei visitatori che ogni giorno frequentano il centro storico e le spiagge uniche nel loro genere- dichiara il primo cittadino-. Saranno intensificati i controlli con la Polizia Locale che sarà presente anche negli arenili».

Nel primo weekend di luglio, già alle 10 del mattino, la perla dell’Adriatico ha registrato il tutto esaurito negli stabilimenti balneari e nelle spiagge libere, il cui posto telo o ombrellone è prenotabile con l’app “Sirolo Spiagge”. E proprio per evitare assembramenti e caos negli arenili e nei parcheggi, lo scorso fine settimana Moschella ha deciso di chiudere le strade di accesso al mare. Inoltre, oltre ad aver realizzato il sito internet, il Comune di Sirolo ha stipulato la convenzione con l’Associazione Nazionale Carabinieri, per l’accoglienza e l’assistenza in spiaggia.

La nuova ordinanza vuol fare rispettare le disposizioni stabilite dalla Regione Marche con le delibere del 15 e 26 maggio 2020. Ovvero: gli utenti devono entrare in spiaggia con la mascherina fino al raggiungimento della postazione e analogamente all’uscita; è vietato accedere in spiaggia in caso di provvedimento di quarantena, di sintomi influenzali o di temperatura corporea superiore ai 37,5°C, o se si proviene da aree di focolai epidemici segnalati dal Ministero della Salute; dovrà essere rispettata la distanza minima di mt 3,50 da palo a palo per gli ombrelloni e di mt 2,00 tra i lettini, sdraie, teli da mare ecc…; nei mezzi di traporto pubblici è obbligatorio indossare la mascherina.

Per chi non rispetterà le regole sono previste sanzioni amministrative da 400 a 3.000 euro; se la mancata osservanza delle misure avviene mediante l’utilizzo di un veicolo le sanzioni sono aumentate fino a un terzo. In caso di reiterata violazione della medesima disposizione, la sanzione amministrativa raddoppia: da euro 800 a 6.000 euro.