Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Sirolo piange la scomparsa di Renzo Sturba, proprietario della Conchiglia Verde

I funerali saranno celebrati oggi (6 dicembre), alle ore 15, nella chiesa di San Nicola di Bari a Sirolo. Aveva 75 anni

SIROLO – Lutto a Sirolo per la scomparsa di Renzo Sturba, uno dei proprietari della discoteca Conchiglia Verde che ha fatto ballare generazioni di giovani. Sturba è morto ieri all’ospedale di Torrette, all’età di 75 anni, e i funerali saranno celebrati oggi (6 dicembre), alle ore 15, nella chiesa di San Nicola di Bari a Sirolo.

Renzo Sturba

Il paese piange una delle persone più conosciute che parlava con tutti, sempre con il sorriso sul volto. Geometra di professione, intorno agli anni ’70 portò avanti la gestione della discoteca, aperta molti anni prima dal padre, il costruttore edile Enzo Sturba. Una discoteca dove si esibirono star di gran calibro, come Mina, Patty Pravo, Ornella Vanoni, Lucio Dalla, il tenore Beniamino Gigli, e dove trovarono spazio anche i concorsi di bellezza, con Mike Bongiorno che lì presentò “Miss Conchiglia Verde”.

Erano tantissimi i i giovani, provenienti da tutta Italia, che andavano a ballare alla Conchiglia Verde, dove le feste finivano in tarda serata con la pista interna e quella esterna e un giardino da sogno. Impossibile non ricordare Renzo, anima della discoteca, frequentata da generazioni di giovani. A seguito di peripezie burocratiche e legali, il locale chiuse ma Renzo insieme a suo fratello e sua sorella portò avanti l’hotel Conchiglia Verde. Oggi pomeriggio l’ultimo saluto a Renzo che, insieme ai genitori, al fratello e alla sorella, fu uno dei pionieri del turismo sirolese e di tutta la Riviera del Conero.