Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, Silvetti in volata verso le Regionali: «Forza Italia farà un ottimo risultato»

L'avvocato anconetano ha presentato la sua candidatura alle elezioni illustrando i temi forti del suo impegno politico, fra i quali spiccano lavoro, imprese e infrastrutture. Acquaroli: «Ha esperienza, determinazione, capacità e conoscenza del territorio, un valore aggiunto per la coalizione»

Da sinistra Francesco Acquaroli, Daniele Silvetti e Francesco Battistoni

ANCONA – «Abbiamo bisogno di una politica ricca di idee e proposte che consenta alle Marche di voltare pagina e tornare protagoniste nel panorama economico nazionale». Sono le parole di Daniele Silvetti, l’avvocato anconetano che ha presentato oggi la sua candidatura alle elezioni regionali nel collegio di Ancona, quale capolista nelle schiere di Forza Italia a sostegno del candidato di centrodestra Francesco Acquaroli. Una lunga esperienza politica e amministrativa alle spalle, quella di Silvetti, che è stato consigliere regionale per due legislature, consigliere comunale ad Ancona, ed oggi è coordinatore provinciale e vice coordinatore regionale di Forza Italia. Una storia politica che ha deciso di mettere a servizio della coalizione, convinto che questa volta il centrodestra abbia l’occasione di guidare la Regione e imprimere una svolta.

«Abbiamo la possibilità concreta di vincere» evidenzia, rimarcando che è necessario mettere al centro dell’agenda politica lavoro, imprese, infrastrutture e sanità. Fondamentale poi puntare sul mondo universitario di cui le Marche sono ricche, avendo 4 Atenei.
«Bisogna creare una università diffusa sul territorio» ha detto, così da dare una risposta in termini occupazionali. Poi la stilettata verso la maggioranza per quanto riguarda i fondi europei che secondo Silvetti vede la nostra regione aver «restituito indietro gran parte di queste risorse, a dimostrazione della inadeguatezza politica di chi ci ha amministrato».

«Ci porremo da cinghia di trasmissione tra Europa e territorio» ha chiarito, spiegando che il partito è europeista convinto. Affrontando i temi della politica regionale ha rimarcato come «il Pd esce con le ossa rotte, avendo dovuto cambiare il candidato governatore dopo una sola legislatura», ma nel territorio «c’è grande voglia di cambiamento e di partecipazione, tanto che facciamo fatica a chiudere le liste, perché la domanda supera la capacità». Infine, ha sottolineato che «cinque anni fa alle Regionali ha votato solo il 49% degli elettori, quindi l’attuale giunta è espressione di una minoranza dei votanti».

Da sinistra Acquaroli, Silvetti e Battistoni

Presente al SeePort Hotel di Ancona alla presentazione della candidatura anche l’aspirante governatore Francesco Acquaroli che ha rimarcato come Silvetti «abbia esperienza, determinazione, capacità e conoscenza del territorio, un valore aggiunto per la coalizione». Il candidato presidente ha spiegato che occorre rilanciare le infrastrutture nelle Marche: porto, aeroporto, interporto, «temi di cui si parla da decenni, ma che sono ancora fermi», infrastrutture da potenziare per rilanciare il turismo nelle Marche e intercettare gli stranieri che «rappresentano solo il 14% delle presenze, quando la media nazionale è del 50%».

Il commissario regionale di Forza Italia Francesco Battistoni ha detto: «Contiamo di intercettare il malcontento di tanti marchigiani che hanno vissuto l’inefficacia del centro sinistra con una proposta di governo della regione seria e sostenibile e Daniele Silvetti, grazie alla lunga esperienza e alle riconosciute capacità, è in grado di intercettare i voti di tanti anconetani e non solo».

La capogruppo al Senato di Forza Italia Anna Maria Bernini attesa nelle Marche nelle prossime settimane ha inviato un messaggio a Silvetti. nel quale ha espresso soddisfazione per la sua scesa in campo nella competizione elettorale: «La tua candidatura al Consiglio Regionale ci riempie di orgoglio perché premia un costante e capillare lavoro sul territorio che porti avanti con passione e sacrificio». «La Regione Marche – scrive ancora – terra meravigliosa ma ferita, ha bisogno della tua tenacia, esperienza, capacità».

I candidati di Forza Italia

Nel collegio di Ancona ci sono Silvetti, Teresa Dai Pra, Alberto Possanzini, Roberto Paradisi, Silvia Gregori, Elena Giommetti e Monica Santoni (civica), il nono verrà svelato a giorni. A Fermo, Jessica Marcozzi, Lando Siliquini , Silvia De Santis e Giovanni Lanciotti (civici). A Macerata Fabrizio Ciarapica, Raffaele delle Fave e Gianluca Pasqui, mentre ad Ascoli Piceno Piero Celani, Maria Grazia Concetti, Roberto Paoletti e Massimiliano Castagna e in forse Donatella Ferretti. A Pesaro Urbino Elia Rossi, Pierugo Boni, Lara Ottaviani e Stefano Aguzzi.