Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Sicurezza, anche le Marche nel progetto Ue “Focus on the road”. I numeri della Polstrada dorica

Per sette giorni, dal 14 al 20 settembre, la regione nel circuito europeo sulla sicurezza stradale. Sessanta i posti di controllo. Ecco il bilancio

Pattuglia della polstrada

ANCONA – Per sette giorni, dal 14 al 20 settembre, le Marche nel circuito europeo sulla sicurezza stradale con l’attività della Polstrada Dorica. Ecco il bilancio della campagna “Focus On The Road”, promossa dal Network europeo delle Polizie Stradali.

«Sono numeri significativi quelli messi a segno dalle pattuglie di quest’ufficio che per tutta la settimana sono state impegnate in una massiccia attività di prevenzione delle condotte di guida illecite che più di altre provocano gli incidenti stradali sulle strade della provincia», spiega in una nota la Polstrada dorica.

“RoadPol” è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata sotto
l’egida dell’Unione Europea, alla quale aderiscono tutti i paesi membri, tranne la Grecia e la Slovacchia, oltre alla Svizzera, la Serbia e la Turchia. Scopo della campagna “Focus on the Road” (Concentrarsi sulla strada), messa in campo dal 14 al 20 settembre, è stato quello di verificare su tutte le arterie europee di grande viabilità, il rispetto del corretto utilizzo apparecchi durante la guida (telefoni cellulari, smartphones, cuffie sonore) e dei sistemi di ritenuta a bordo dei veicoli.

La Polizia Stradale ha predisposto durante la scorsa settimana, l’effettuazione di mirati controlli, in particolar modo lungo le principali arterie di competenza nel territorio Anconetano.
Durante i 60 posti di controllo sono stati fermati centinaia di veicoli.
Ecco i risultati:

settori attenzionativiolaz. accertate
Cellulari e smartphone35
cinture e sistemi di ritenuta23
autovelox e telelaser240
patenti ritirate9
punti decurtati:       920