Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Sesta perla del Marina, il tecnico Mariani: «Una vittoria del gruppo che dedichiamo a Furio Gambelli»

La capolista di Eccellenza non fa sconti al Porto Sant'Elpidio e rivolge un pensiero commosso allo storico dirigente scomparso di recente

Nico Mariani
Nico Mariani, allenatore del Marina e responsabile del settore giovanile

MARINA DI MONTEMARCIANO – Se c’è una costante nel campionato di Eccellenza, quella non può che essere rappresentata dal Marina, leader indiscussa del torneo con sei vittorie in altrettante partite. Unica formazione a punteggio pieno e capace, anche ieri, di stupire contro il Porto Sant’Elpidio, imponendosi per 3-1 fuori casa grazie alle reti di Pesaresi, Lazzarini e Loberti.

Per il tecnico degli adriatici, Nico Mariani, è un successo figlio del grande lavoro di squadra e che premia un gruppo, a prescindere dai singoli attori, forte, unito e coeso: «Sono contento e orgoglioso. Chi è entrato ha dato qualcosa di importante – ha detto -. Ho a disposizione una rosa ampia di giovani bravi e vogliosi, che cercano di dare il massimo per mettersi in mostra per il loro futuro. Chi ha giocato dall’inizio lo ha fatto bene, chi lo ha fatto dopo ancora meglio».

Il Marina in campo è apparso cinico e determinato: «È una mia prerogativa: umiltà e carattere – ha aggiunto il mister -. Senza queste caratteristiche un giocatore non può stare qui, al Marina. È facile dire sei vittorie di seguito, primato. Quello che va ribadito con fermezza è che il primo obiettivo da raggiungere è la salvezza. Mancano 22 punti. Dico bravi ai ragazzi, perché lottano e credono in quello che vogliono fare».

Ora il campionato proporrà una pausa al Marina, proprio nel momento migliore: «Ma non temo questo aspetto. Siamo ottimisti e cercheremo di sfruttare la giornata di stop per recuperare qualcuno, come Ribichini, Medici e Gagliardi. Giocatori che hanno fatto la storia del Marina. Costituiscono, insieme ad altri, un’ossatura importante. Se la squadra continuerà a mantenere questo atteggiamento potrà ottenere presto il primo obiettivo».

Poi una dedica, nel finale. Con Nico Mariani che si è lasciato andare all’emozione e alla commozione rivolgendo un pensiero a Furio Gambelli, storico dirigente del Marina scomparso di recente. «La vittoria dei ragazzi è per lui. Ci ha dato molto, non lo dimenticheremo mai».