Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Al Del Conero di Ancona torna il Trofeo del Cuore. Gli studenti: «C’è voglia di normalità»

Al via lo storico appuntamento che riprende dopo la pausa dovuta al covid. Dall'organizzazione: «Le squadre giocheranno coi colori dell'arcobaleno»

Una delle passate edizioni del Trofeo del Cuore (fonte Facebook, foto Fiori)

ANCONA – Tutto pronto per la settimana edizione del Trofeo del cuore, la prima dell’epoca post pandemia. Gli istituti anconetani scaldano i motori e sono pronti – palla al centro – per scendere sul campo dello Stadio Del Conero, domani (sabato 28 maggio).

A disputare l’ambito trofeo cittadino saranno 6 scuole: lo scientifico Galileo Galilei, il liceo Savoia Benincasa, il classico Rinaldini, il tecnico Volterra Elia, l’Istvas di Brecce Bianche e il Cambi Serrani di Falconara, unico plesso – questo – fuori comune.

Giacomo Petrelli, rappresentante d’istituto dello scientifico Galilei

Stavolta, «sarà un trofeo che cadrà nel periodo di guerra, la guerra che da mesi sta interessando il versante est dell’Europa, l’Ucraina e la Russia. Per questo motivo – spiega uno dei rappresentanti d’istituto del Galilei, Giacomo Petrelli – tutto si svolgerà all’insegna della pace e dei suoi colori arcobaleno».

«Ogni scuola – fa sapere Petrelli – porterà un colore fino a formare la bandiera della pace. Per noi – continua – tornare a disputare questo torneo significa riassaporare la normalità. Una normalità che ci è stata tolta da due anni di covid».

Rispetto al passato, comunque, ci sarà qualche novità: «Anzitutto, lo abbiamo già detto, al centro di tutto ci sarà un coloratissimo sistema cromatico. E poi, cambierà il modo di giocare. Difatti, al contrario degli scorsi anni, non ci saranno fasi di qualificazione, ma avremo un girone iniziale per tutte le squadre ad eliminazione diretta. Tre squadre, insomma, usciranno subito. Poi, si giocheranno le tre partite di semifinale (della durata di 25 minuti) e, in conclusione, la finalissima, della durata di una 30ina di minuti».

Il trofeo è dedicato alla memoria di Federico Frezzotti, studente prematuramente scomparso in un incidente stradale nel lontano 2009, all’età di 13 anni. Domani (sabato 28) sarà presente, tra gli altri, anche la famiglia Frezzotti.

Gli addetti ai lavori rivolgono «un sincero grazie a Fiorello Gramillano, ex sindaco di Ancona e già dirigente scolastico, che aiuta ogni anno con l’organizzazione di questa manifestazione».

Una delle passate edizioni della celebre manifestazione cittadina (foto Fiori, fonte Facebook)

L’apertura dei cancelli, per gli studenti che faranno parte del pubblico, è prevista per le 8, ma il fischio d’inizio sarà mezz’ora dopo, alle 8.30. Tutto è stato previsto nei minimi dettagli con (addirittura) l’ingresso ospiti. Come ogni anno, sono attese diverse centinaia di persone.

Nelle passate edizioni – lo ricordiamo – erano stati tanti gli ospiti d’eccezione, tra cui il noto calciatore dell’Inter, Javier Zanetti. Quest’anno, invece, sarebbe stato invitato il cantante anconetano Baltimora, studente del Galilei e vincitore dell’edizione 2021 del programma televisivo X Factor. La sua partecipazione – fanno sapere – sembra tuttavia al momento incerta.

I ricavati dell’evento saranno devoluti in beneficienza all’Unicef.  

Natureco specialisti nella disinfestazione
Centauro Dorico