Scuola: in calo gli studenti anconetani, gli stranieri e gli iscritti agli asili nido

Il 16 settembre sono pronti a tornare sui banchi di scuola 8.609 studenti anconetani, 148 in meno rispetto allo scorso anno. Tra le novità del nuovo anno scolastico, cinque nuovi dirigenti scolastici che hanno recentemente vinto il concorso

Presentazione del nuovo anno scolastico 2019-2020

ANCONA – Il 16 settembre torneranno sui banchi di scuola 8.609 studenti anconetani, 148 in meno rispetto allo scorso anno, mentre resta invariato il numero delle classi (393). Gli alunni stranieri saranno 1.660: anche in questo caso si registra un calo rispetto allo scorso anno quando erano 1.687. Nel territorio comunale le scuole di infanzia sono 29 con 2.012 alunni per 88 sezioni; le scuole primarie sono 22 per 3.967 alunni e 193 sezioni; le scuole secondarie di primo grado 11 con 2.630 alunni su 112 sezioni. Gli studenti stranieri rappresentano il 19,20% della popolazione scolastica totale.

ASILI NIDO – Il calo della popolazione scolastica è evidente anche negli asili nido, dove il numero delle domande pervenute per l’iscrizione quest’anno sono state 376, contro le 429 del maggio 2018. I servizi comunali per la prima infanzia hanno riaperto lunedì 9 settembre. Sono regolarmente operativi 13 nidi d’infanzia comunali, una Sezione Primavera e il Servizio “Tempo per le Famiglie”. I nidi d’infanzia comunali a gestione diretta sono: Agrodolce in via Redi, Babylandia in via della Ferrovia, Chicco di Grano e Orsacchiotto in via Torrioni, Pollicino in via C. Colombo, Sezione Primavera L’isola di Elinor, Centro per bambini e famiglie “Tempo per le famiglie”. I nidi d’infanzia comunali a gestione indiretta sono Aquilone in via Redipuglia, Arcobaleno in via Pesaro, Papaveri e papere in via Ginelli, Paperino in via Togliatti, Primo incontro in via Redipuglia, Raperonzolo in via Redipuglia, Scarabocchio in via Pesaro, Stella stellina in via Togliatti. I nidi hanno una capienza totale di 526 posti. I posti disponibili sono 285.

«Con la riapertura dei servizi educativi per l’infanzia – spiega Tiziana Borini, assessore alle Politiche Educative – riprenderanno anche le attività di formazione per il personale educativo. Riprenderà anche la consulenza educativa – lo Spazio per l’ascolto- curata dalla pedagogista comunale, rivolta ai genitori dei bambini tra gli zero e i tre anni che frequentano i servizi per l’infanzia. Infine, dopo la pausa estiva riprenderà la programmazione delle attività del Centro per le famiglie  “L’isola che c’è”, situato in via Redipuglia».

SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA – Anche l’assessorato ai Servizi Sociali è in campo per garantire Servizi di Assistenza agli studenti. Nel 2018 il servizio di assistenza educativa scolastica è stato rivolto a 169 studenti frequentanti le scuole di ogni ordine e grado, di cui 21 adulti e 148 minorenni per un costo totale che ha superato il milione di euro. A questi si aggiungono le nuove richieste pervenute per l’anno scolastico 2019-2020: le istanze presentate sono 25; ad oggi quindi, il totale è di 194 studenti. Il servizio di assistenza educativa domiciliare individuale è stato rivolto a 105 utenti, di cui 71 minori o comunque ancora inseriti nel percorso scolastico e 34 adulti. Il costo totale è stato pari a 337mila euro.

DIRIGENTI SCOLASTICI – Quest’anno niente reggenze. Sono cinque i nuovi dirigenti scolastici che hanno recentemente vinto il concorso: Maria Alessandra Bertini (istituto comprensivo Cittadella – Margherita Hack; Stefania Tarini (Posatora-Piano-Archi); Michela Vincitorio (Pinocchio-Montesicuro); Giuseppe Minervini (Quartieri Nuovi); Lorella Cionchetti (Ancona Nord). Confermati invece Angelica Baione (Novelli-Natalucci); Maria Costanza Petrini (Scocchera); Elisabetta Micciarelli (Grazie-Tavernelle).

MENSA SCOLASTICA, TRASPORTO SCOLASTICO E PIEDIBUS – Sono 3.940 gli studenti iscritti alla mensa scolastica, suddivisi in 10 scuole per il tempo pieno e 9 scuole con tempo prolungato. Il servizio scuolabus interesserà 702 studenti contro i 720 dello scorso anno. I mezzi a disposizione sono 18, tre dei quali acquistati nuovi lo scorso anno dall’Amministrazione comunale. Beneficeranno del servizio di scuolabus: scuola Socciarelli (52 iscritti), primaria Collodi (64), media Pinocchio-Ungaretti (98 più 27), media Montesicuro – Primaria Levi (28 più 41), media Buonarroti (65), primaria Rodari (38), primaria Falcone (13), media Marconi-primaria Maggini (46 più 22), primaria Dante Alighieri (18), primaria Don Milani (95), media Fermi (55), media Conero-primaria Pietralacroce (18 più 7), media Podesti (15). Gli scuolabus effettueranno inoltre, tra le 8.45 e le 11.45 ulteriori percorsi e servizi per portare le classi verso le palestre dei plessi e per le uscite didattiche o istituzionali.

Le scuole interessate per l’attivazione del piedibus sono: primaria Rodari, primaria Faiani, Dante Alighieri. Le scuole che hanno partecipato al piedibus nell’anno scolastico 2018/2019 sono: primaria Falcone (57 bambini iscritti 16 genitori volontari), primaria Antognini (25 bambini iscritti 13 genitori volontari), primaria Don Milani (25 bambini 12 genitori volontari), primaria Socciarelli (13 bambini 6 genitori+2 nonni volontari), primaria Collodi (18 bambini 12 genitori volontari), primaria Da Vinci (47 bambini iscritti e 16 genitori volontari, unico piedibus in Italia composto per il 95% da bambini stranieri e da tutte mamme straniere).