Scuola digitale, alla Mole 3 mila studenti

Domani al via la kermesse Futura Ancona – Adriatico 4.0, tappa dorica della manifestazione nazionale del Miur. Un appuntamento di tre giorni, organizzato dall’IIS Volterra Elia, in collaborazione con l’istituto superiore Savoia Benincasa

Il ponte ottocentesco della Mole Vanvitelliana
Il ponte ottocentesco della Mole Vanvitelliana

ANCONA – Tremila studenti da tutta la regione sono pronti ad invadere la Mole Vanvitelliana, dove domani prenderà il via la kermesse Futura Ancona – Adriatico 4.0, tappa dorica della manifestazione nazionale pensata dal Miur per fare il punto sul progetto scuola digitale. Un appuntamento di tre giorni, organizzato dall’IIS Volterra Elia, in collaborazione con l’istituto superiore Savoia Benincasa, che vede l’incontro tra il mondo della formazione, il territorio, le sue imprese e i distretti produttivi, in particolare del settore marittimo.

La cosiddetta blue economy sarà protagonista anche grazie alla partecipazione straordinaria, tramite collegamento telefonico, di Giovanni Soldini (dalle 9.30 presso l’auditorium Tamburi), il più grande velista italiano, famoso per le traversate in solitaria, al momento in viaggio verso Lanzarote per partecipare alla storica regata Rorc Transatlantic. Ad intervistarlo, in occasione dell’apertura dei lavori alla presenza delle istituzioni, la giornalista Tessa Gelisio, blogger ambientalista e volto noto delle reti Mediaset, per le quali ha condotto tra l’altro il programma Pianeta Mare.

La giornata inaugurale prevede anche un collegamento video con Marco Bianucci, ricercatore del Cnr ed esperto di energia solare, e la presentazione di Civic Hack Ancona, il primo hackathon civico riservato agli istituti superiori delle Province di Ancona e Pesaro – Urbino che si svolgerà presso la Civic Arena negli spazi della sala boxe Omero. Una vera e propria maratona progettuale, durante la quale gli studenti, con l’aiuto di mentori, esperti e ricercatori, lavoreranno insieme per sviluppare soluzioni innovative in grado di contribuire alla crescita del territorio.

Il cuore della manifestazione sarà l’Agorà (auditorium Tamburi), una serie di conferenze, incontri istituzionali e testimonianze da parte di diversi imprenditori. Due quelle in programma domani: la prima alle 16 su Formazione e Industria 4.0 e la seconda alle 17.30 sul tema “La scuola e i territori: la formazione che fa crescere i distretti produttivi”.

Tra i relatori, Mohamad El Mehtedi (Università Politecnica delle Marche) gli imprenditori Stefano Zannini (Zannini Spa) Enrico Loccioni (Loccioni Group), Mauro Guzzini (Gitronica Spa), Marco Di Tommaso (Came Spa), i dirigenti scolastici Patrizia Cuppini, Giovanni Giri (IIS “Mattei” Recanati), Silvia Gelardi (ITIS “Mattei” Urbino),

Alessio Gnaccarini del Cosmob di Pesaro e Urbino, Patrizia Palanca (IIS “Fermi-Sacconi. Ceci” Ascoli Piceno).

Allestito anche uno “Stakeholder’s club” (Aula didattica, dalle 12 alle 19), uno spazio dove mettere in evidenza le collaborazioni positive delle scuole con il mondo esterno, l’impresa e la società civile. Nelle aule Boxe 1 e 2 e Stamira si svolgerà il Teachers’ Matter dedicato alla formazione dei docenti e dirigenti scolastici attraverso workshop sui temi dell’innovazione didattica e digitale, pensiero computazionale, creatività digitale, stem, educazione ai media. E ancora esibizioni e gare di robotica presso il “Digital Circus” (9.30-18 aula Dome 1 e 2) dedicate agli studenti delle scuole del primo ciclo di istruzione.