Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Scena contemporanea: debutta ad Ancona “Tempesta in paradiso” della compagnia inglese Imitating the dog

Lo spettacolo, prodotto da Marche Teatro, inaugura il cartellone di Scena Contemporanea 2017/2018. "Tempesta in paradiso" sarà in scena per 20 spettatori alla volta, dal 15 novembre al 21 dicembre, al Salone delle Feste del Teatro delle Muse

"Tempesta in paradiso" con Barbara Ronchi e Woody Neri

ANCONA – Al via mercoledì 15 novembre il cartellone di Scena Contemporanea 2017/2018, con spettacoli prodotti da Marche Teatro. Si parte con la prima nazionale di Tempesta in paradiso (Storm from Paradise) della compagnia inglese Imitating the dog, con un mese di repliche al salone delle feste delle Muse (dal 15 novembre al 21 dicembre).

Una scena di “Tempesta in paradiso”

Dopo il successo di The Train, rappresentato ad Ancona la scorsa stagione, la formazione inglese Imitating the dog, tra le più innovative compagnie britanniche, ha lavorato per venti giorni al site specific Tempesta in Paradiso (Storm from Paradise), una nuova, coinvolgente esperienza di teatro immersivo che sarà in scena per 20 spettatori alla volta, dal 15 novembre al 21 dicembre, al Salone delle Feste del Teatro delle Muse. Il testo, scritto da Claire MacDonald, vede in scena i due attori Barbara Ronchi e Woody Neri, diretti dal regista Pete Brooks. Lo spettacolo vanta le proiezioni e lo straordinario video design di Simon Wainwright, le luci di Andrew Croft e Andrew Quick, i suoni di Rory Howson. I costumi sono di Stefania Cempini, assistente alla regia è Pablo Solari. La produzione è di Marche Teatro_initating the dog in collaborazione con Lancater Arts, Lancaster University, UAL Central Saint Martins, Arts Council England.

Una scena di “Tempesta in paradiso”

Il pubblico siede su una platea girevole posta all’interno dello spazio scenico in cui agiscono gli attori: un uomo e una donna che, in una stanza, immaginano due personaggi che vivono una casa e un giardino in un deserto stranamente abitato. Il testo è poetico, a tratti surreale. Le dinamiche di coppia emergono attraverso una dimensione onirica in cui l’ambiente naturale che circonda i personaggi rivela una forza distruttiva imprevedibile che sconvolge ogni progetto. Attraverso la capacità interpretativa degli attori e l’originale dispositivo scenico, gli spettatori parteciperanno delle fantasie e delle immagini evocate dai personaggi e si troveranno al centro di uno svolgimento al tempo stesso intimo e collettivo.

LE DATE – Lo spettacolo è per 20 spettatori alla volta. Essendo i posti limitati è obbligatoria la prenotazione. La prima nazionale dello spettacolo sarà mercoledì 15 novembre alle ore 20.45. Novembre mercoledì 15_ore 20.45 prima nazionale, venerdì 17 e sabato 18_ore 19.00 / ore 20.45, domenica 19_ore 17.30 / ore 19.00, martedì 21_mercoledì 22_ore 20.45, giovedì 23_ore 19.00 / ore 20.45 venerdì 24 19.00 sabato 25_ore 19.00 / ore 20.45, lunedì 27_martedì 28_mercoledì 29_ore 20.45, giovedì 30_ore 19.00. Dicembre: venerdì 1_sabato 2_ore 19:00, lunedì 4_martedì 5_mercoledì 6_ore 20.45, giovedì 7_ore 19.00 venerdì 8_sabato 9_domenica 10_ore 19.00 e ore 20.45, lunedi 11_ore 20.45 mercoledì 13_ore 20.45 giovedì 14_venerdì 15_sabato 16_domenica 17_ore 19.00, lunedì 18_ore 19, martedì 19_ore 19.00 e ore 20.45, mercoledì 20_giovedì 21_ore 19.00 / ore 20.45.

Nel 2018 arriverà poi (9 e 10 febbraio sul palcoscenico del Teatro delle Muse) il pluripremiato Alessandro Sciarroni con la sua ultima creazione CHROMA_don’t be frightened of turning the page. Seguirà ad aprile il duo Musella Mazzarelli con un loro cavallo di battaglia FIGLIDIUNBRITTODIO (13 aprile Teatro Sperimentale) e il cartellone chiuderà poi con la satira tagliente di Mattia Torre e la lingua inventata di 456 (22 aprile Teatro Sperimentale). Info e biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org – biglietti on line www.geticket.it, per prenotazione gruppi 071 20784222. Orario biglietteria: dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 13.30 e nei pomeriggi di giovedì e venerdì dalle 16.30 alle 19.30 e un’ora prima di ogni spettacolo presso la biglietteria del teatro di riferimento. www.marcheteatro.it