Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

L’accademia dello Stoccafisso all’Anconitana compie 20 anni. Al via gli eventi

Appuntamento stasera alle 17,30 ad Ancona alla Sala Boxe della Mole Vanvitelliana, per l'apertura della personale di Franco Fortunato su "La Storia della Querina"

Il diario di Pietro Querini, opera di Franco Fortunato

ANCONA – Arte, storia, cultura, poesia e tradizione enogastronomica. Sono questi i temi che saranno al centro delle celebrazioni per il ventennale dell’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana, l’associazione nata allo scopo di diffondere la tradizione del piatto più rappresentativo della città di Ancona.

Appuntamento dal 5 al 13 settembre ad Ancona alla Sala Boxe della Mole Vanvitelliana. Il ricco cartellone di eventi, si apre oggi, 5 settembre, alle 17,30 con l’inaugurazione de “La Storia della Querina”, la mostra personale di Franco Fortunato, pittore e incisore, che ripercorre attraverso una ottantina di opere, tra dipinti, ceramiche e tecniche miste, le avventure della Querina e del suo equipaggio. Al nobile veneziano Pietro Querini, è attribuita la nascita del commercio dello stoccafisso tra il nord e il sud dell’Europa, alla quale diede impulso anche il Concilio di Trento. Nel 1431, Querini partito da Creta per le Fiandre, dopo numerose peripezie e un naufragio, raggiunse le isole Lofoten in Norvegia, dove ebbe modo di conoscere ed apprezzare lo Stoccafisso, avviando, una volta rientrato in patria, il commercio dello stoccafisso e del baccalà dalla Norvegia all’Italia.

«Mentre porti avanti un progetto importante, solo quando stai per arrivare alla meta, ti accorgi che in quell’impegno e nel lavoro che ne consegue, c’è dentro anche tanto di te». Sono queste le parole attraverso le quali Gilberto Graziosi, segretario dell’Accademia dello Stoccafisso, esprime la sua passione per la tradizione del piatto dorico. «Non nascondo che conoscere Franco Fortunato sia stata una fortuna ed una casualità, un incontro che mi ha portato sulla sua nave dei sogni – ha detto – Ma adesso che la mostra sul naufragio nelle acque norvegesi e sul rientro a casa della nave Querina, da cui si fa derivare la “scoperta dello stoccafisso in Italia”, è qui ad Ancona, tra le antiche pietre della Mole, e vedo ritratti e raffigurazioni di quella avventura, ripenso ad anni lontani. Quando il mare, i suoi odori, i suoi profumi sapevano soprattutto di casa, di cortili, di quartieri, dove il rito della cucina marinara era motivo di festa, di allegria, di amicizia».

Storia della Querina, opera di Franco Fortunato

IL PROGRAMMA
Mercoledì 5 settembre alle ore 17,30 l’inaugurazione della mostra e presentazione del programma degli eventi. Conduce Patrizia Ginobili, Giornalista RAI. Saluti istituzionali ed interventi degli ospiti. A seguire: “La Storia della Querina” Cortometraggio della regista Valentina Grossi. Il video, prodotto da CUT& Editing & More, è stato costruito seguendo la cronologia della storia, utilizzando e rielaborando le immagini del Maestro con veri e propri movimenti di macchina, creando profondità e sfocature, tagli e sovrapposizioni che danno la possibilità ai vari elementi rappresentati di prendere vita fondendosi tra di loro in un’unica opera filmica. Il filmato è stato acquisito dalla RAI, per RAI Storia, e sarà visibile fino al 28 febbraio 2023 anche in altri paesi europei. Presentazione dell’autore delle opere, Franco Fortunato Visita Mostra e alle ore 19,45 brindisi.

Giovedì 6 settembre alle ore 10,30 Conferenza Novità sul commercio dello stoccafisso nelle aree dell’Alto Adriatico fino al sec. 17esimo a cura del Professor Otello Fabris, docente di Storia della Gastronomia presso il SCRG dell’Università di Padova. Alle ore 11,15 Recital e cortometraggio La Storia della Querina Andrea Burato (Pietro Querini) e Ferruccio Santarossa (Cristofalo Fioravante leggeranno estratti dai diari autografi in lingua veneziana del 1431 entrando nel prezioso cortometraggio animato realizzato con la regia di Valentina Grossi, prodotto da CUT& Editing & More.

Venerdì 7 settembre alle ore 18 “Vita, morte e miracoli dello stoccafisso” raccontati dallo chef stellato Moreno Cedroni, recentemente nominato ambasciatore dello Stoccafisso di Norvegia dal “Norwegian Seafood Council”.

Sabato 8 settembre alle ore 18, l’Accademia saluta e rende omaggio ad un illustre cittadino Anconetano, il poeta Francesco Scarabicchi, presentato da Giandomenico Papa. A seguire, alle 18,45, “La poesia nella tradizione dello stoccafisso”, recital di poesie e scenette con Alfredo B. Cartocci.

Domenica 9 settembre alle ore 18 show cooking del ristorante Gino “Lo stoccafisso di Umberto Polverini realizzato dalla figlia Michela e da Rosita Vicente”, locale di antica tradizione cittadina.

Martedì 11 settembre alle ore 18 show cooking della trattoria Carotti “Lo stoccafisso realizzato da Roberta Carotti”, locale di antica tradizione cittadina.

Mercoledì 12 settembre alle ore 18 a chiusura dell’evento, “Le favole dello Stoccafisso”, uno speciale dedicato ai bambini, in collaborazione con le Patronesse dell’ospedale Salesi di Ancona.

La mostra la “STORIA DELLA QUERINA” sarà visitabile sino a giovedì 13 settembre.

© riproduzione riservata