Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ryanair torna a volare sulle Marche. Tre le rotte annunciate

Si tratta di Londra-Stansted, Bruxelles-Charleroi e Düsseldorf. «Stiamo lavorando con la compagnia aerea per aumentare il numero di destinazioni», dice Carmine Bassetti, amministratore delegato di Aerdorica

ANCONA – Ryanair torna a volare sulle Marche a partire dal 2 luglio. La ripresa dei collegamenti, oltre a sostenere l’economia e il turismo regionale da cui dipendono migliaia di posti di lavoro, offrirà anche l’opportunità di favorire i flussi di passeggeri business e leisure dall’aeroporto di Ancona verso le più importanti e gettonate destinazioni europee con collegamenti diretti tutto l’anno.

«Siamo ben lieti che un partner così importante per noi torni a volare dal nostro aeroporto. I collegamenti aerei effettuati da Ryanair hanno sempre fatto registrare ottimi tassi di riempimento e rappresentano un eccezionale mezzo sia per gli stranieri che vogliono conoscere il nostro territorio ricco di storia e di siti archeologici, crocevia e luogo d’incontro di civiltà e culture, meta perfetta per ogni tipologia di vacanza, sia per i marchigiani che vogliono trascorrere periodi di vacanza all’estero. Il management dell’aeroporto delle Marche sta lavorando di concerto con la compagnia aerea per aumentare nel futuro il numero di destinazioni offerte dal vettore irlandese», dice Carmine Bassetti, amministratore delegato di Aerdorica.

L’operatività da e per l’aeroporto di Ancona della compagnia aerea, che trasporta 149 milioni di passeggeri su oltre 2.400 voli giornalieri da 79 basi, collegando oltre 200 destinazioni in 40 paesi, include collegamenti internazionali con Londra-Stansted, Bruxelles-Charleroi e Düsseldorf.

«Ryanair è lieta di annunciare che verranno ripristinate le rotte da e per l’aeroporto di Ancona a partire dal 2 luglio, come parte integrante dell’operativo per l’estate 2020. Siamo fieri di poter riprendere i collegamenti e di contribuire alla ripresa dell’economia e del turismo regionale, permettendo a parenti ed amici di ricongiungersi e a milioni di turisti, nazionali ed internazionali, di scoprire il patrimonio artistico, culturale e paesaggistico del nostro Paese e dell’Europa», spiega Chiara Ravara, Head of International Communications di Ryanair.