Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ruota panoramica in piazza Cavour, affidati i lavori per i basamenti

Le strutture in cemento armato su cui poggerà l'attrazione saranno poste a un massimo di 1,5 metri di profondità; devono essere pronte ed utilizzabili per la prima metà del mese di novembre

Scavi in piazza Cavour
Scavi in piazza Cavour

ANCONA- Ruota panoramica in piazza Cavour per il periodo natalizio, sarà la ditta Baldini di Camerano ad occuparsi dei lavori per realizzare i basamenti in cemento armato su cui collocare l’attrazione alta 30 metri. L’impresa ha presentato un ribasso di gara del 21,30%, aggiudicandosi l’intervento per 23.811 euro più Iva. A questa spesa, si aggiungo gli oltre 8mila euro sborsati dal Comune per perizie e scavi. Dalle analisi sul terreno effettuate dal geologo Chielli era infatti emersa la necessità di realizzare idonei basamenti in grado di ridurre/ridistribuire le sollecitazioni.

La ditta Baldini, che nei giorni scorsi ha effettuato gli scavi in piazza Cavour per verificare la presenza di reperti archeologici, «essendo già sul posto non ha necessità di installare il cantiere a vantaggio delle tempistiche stringenti, oltre che avere adeguate capacità tecniche e organizzative per realizzare tale opera a regola d’arte» si legge nella determina dirigenziale per l’affidamento dei lavori firmata dall’Arch. Giacomo Circelli. I tre basamenti in cemento armato su cui poggerà la ruota saranno posti a un massimo di 1,5 metri di profondità; devono essere pronti ed utilizzabili per la prima metà del mese di novembre. Le strutture saranno amovibili.

«La scelta del basamento superficiale è dettata dalla necessità espressa dalla Soprintendenza che le strutture in questione risultino facilmente amovibili, data l’insistenza delle stesse su un’area di noto interesse archeologico. Ciò consentirà in futuro di procedere, se necessario, con scavi archeologici spinti ad una profondità maggiore di quella in cui si attesteranno le attuali fondazioni– si legge nel progetto esecutivo approvato dalla Giunta Mancinelli per la “realizzazione di basamenti per l’installazione di strutture mobili in piazza Cavour”-. Al fine di garantire la amovibilità i plinti di fondazione saranno discontinui e avranno dimensioni tali da essere trasportabili nonché dotati di ganci per il sollevamento che potrà avvenire a mezzo di autogrù».

Una volta realizzati i plinti saranno coperti da uno strato di stabilizzato e uno strato di finitura in ghiaia di 5 cm analoga a quella esistente.