Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Andrea Carpineti: «La Conero Running può ancora crescere»

Dopo il grande successo ottenuto nello scorso weekend, il responsabile della popolare manifestazione guarda al futuro e sogna in grande: «Punto ad un livello più alto e a raddoppiare i partecipanti»

Un'immagine dell'ultima edizione della Conero Running

NUMANA (AN)- Il successo dell’ultima Conero Running, andata in scena a Numana domenica scorsa, è stato tangibile. Tanti partecipanti, tantissimo pubblico e altrettanto entusiasmo. Non sono mancati i momenti di solidarietà e di grande spettacolo, compresa la qualità dei corridori che è stata anch’essa di primo livello. Tutto ciò ha contribuito a rendere questa manifestazione ancor più gradita delle scorse edizioni, evidenziandone la grande popolarità sul territorio. Andrea Carpineti, il responsabile del Conero Running, guarda però già al futuro partendo da basi così solide: «La manifestazione è andata benissimo perché abbiamo confermato più di duemila partenti – spiega Carpineti – Dovrebbe trattarsi di un record assoluto, considerando anche il fatto che c’erano tantissimi partecipanti senza pettorale. Il nuovo percorso ha funzionato benissimo, bello e caratteristico con il lungomare sullo sfondo. Una soddisfazione vedere che la macchina organizzativa abbia funzionato così bene, il bilancio non può che essere ottimo».

Ovviamente tutto può essere ulteriormente migliorabile, partendo da basi solide come queste appena descritte: «Siamo arrivati al punto in cui dobbiamo fare il salto. Da manifestazione provinciale a manifestazione di livello manageriale. Il salto si può fare se da subito ci si approccia con una mentalità diversa, sogno in grande». E di quale sogno si tratta? «Rendere la manifestazione sempre più di alto livello e con ancora di più partecipanti. Abbiamo tutti questi numeri solo con il passaparola. Mi piacerebbe raddoppiarli».