Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

La Riviera del Conero si conferma regina dell’estate, Neumann: «Stagione positiva e ora si guarda al 2021»

Soddisfatto il presidente dell'omonima associazione: «Nei mesi di luglio e agosto, in alcuni casi, abbiamo superato anche le presenze degli anni passati»

Le due sorelle, Riviera del Conero (fonte conero.it)

La Riviera del Conero sorride. L’estate sta volgendo al termine ed è tempo di bilanci per gli operatori del settore che, nonostante la partenza in sordina, sono riusciti a recuperare un’estate che, «nei mesi di luglio e agosto, ha superato anche quelle degli anni passati».

A dirlo è Carlo Neumann presidente dell’Associazione Riviera del Conero. «La stagione è andata molto bene anche grazie al fatto che ci sono stati tanti turisti italiani che hanno apprezzato e valorizzato le bellezze del nostro Paese – ha detto -. Nonostante i difficili mesi di maggio e giugno, per quanto riguarda luglio e agosto abbiamo, in alcuni casi, anche superato le presenze degli scorsi anni. Ciò che è mancato è stato il turismo straniero e abbiamo lavorato solo con chi, qui, ha le seconde case: tedeschi, olandesi, svizzeri, austriaci».

«La “positività” di questa estate sta nel fatto che si prolungherà fino alla seconda settimana di settembre quando già ci sono molte prenotazioni rispetto agli anni scorsi che si fermava alla prima – ha aggiunto Neumann -; ci sono anche delle prenotazioni per il mese di ottobre».

La soddisfazione si riflette anche su tutta la struttura del turismo. «All’inizio è innegabile che c’erano moltissime preoccupazioni mentre oggi, anche confrontandomi con i colleghi, devo ammettere che c’è invece più tranquillità e positività che si riflettono poi su tutto il sistema e quindi su nuovi investimenti e su nuove assunzioni; in molti stanno già pensando alla stagione 2021 e questo non può che fare piacere».

«Insomma la Riviera del Conero, con i suoi 30 chilometri di spiagge che vanno da Potenza Picena fino ad Ancona, si conferma nuovamente regina dell’estate ma, quest’anno, non è stato da meno nemmeno l’entroterra – ha continuato il presidente -. La sinergia tra gli operatori e le varie amministrazioni ha funzionati e ha dato i suoi frutti positivi».

Molto utilizzato in questi mesi anche il bonus vacanza, «un aiuto che è servito sia per chi voleva partire ma anche per le aziende. Abbiamo anche notato che tanta gente si muoveva in bici e c’era moltissima attenzione alla mobilità sostenibile – ha concluso Neumann -; questo ci deve far riflettere anche in vista del futuro».