Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Riviera del Conero, la Polizia pattuglia la costa. Soccorso un 77enne ad Ancona

L'uomo camminava al buio, lungo l’asse attrezzato, in direzione del centro della città. Volanti intervenute per un furto in una abitazione, sottratti un Rolex da dieci mila euro e monili in oro

Polizia in servizio sulla Riviera del Conero

NUMANA – Continuano i servizi straordinari di controllo del territorio e di sensibilizzazione alla pacifica convivenza ad opera della Polizia di Stato sul lungomare tra Numana e Marcelli.

Nel corso della giornata di ieri personale della Squadra Nautica della Polizia di Stato ha effettuato il pattugliamento del mare prospiciente la costa tra il porto di Ancona e la spiaggia di Marcelli, con soste che sono state effettuate presso il porto di Numana, presso Sirolo e la baia “delle due sorelle”, affollata nella circostanza sia di natanti che di bagnanti. Il compito della Squadra nautica, dotata di acquascoooter, è, come è noto, sia quello dell’eventuale soccorso in mare, che di pattugliamento della costa volto ad evitare violazioni, da parte di natanti, del codice della navigazione, che possano mettere a repentaglio la pubblica sicurezza. 

Polizia in servizio sulla Riviera del Conero

Nel corso della serata è toccato agli uomini della Squadra Mobile di Ancona effettuare specifici servizi di Polizia giudiziaria, con una perlustrazione, a mezzo di pattuglie, sul lungomare tra Numana e Marcelli, dove sono stati controllati i principali punti di aggregazione giovanile, allo scopo di scongiurare episodi di criminalità o comunque violenti. Il servizio ha consentito l’identificazione di una ventina di soggetti, tra i quali una decina minori e la presenza costante del personale del citato ufficio investigativo ha permesso di non fare registrare alcun episodio criminoso.

Interventi delle Volanti nella notte

Su segnalazione di un utente della strada, una Volante in pattugliamento notturno, alle ore due circa, interveniva per soccorrere un signore di 77 anni, di esile corporatura e claudicante, che camminava incredibilmente, al buio, lungo l’asse attrezzato in direzione del centro della città. La pattuglia effettivamente riusciva poco dopo la segnalazione della sala operativa a scorgere l’uomo che si era fermato e si era seduto sul guardrail. Gli operatori constatavano che il soggetto si trovava in stato confusionale e visto il grave pericolo che correva nel percorrere di notte quell’arteria stradale, allertavano il 118 per poter effettuare una visita in grado di verificare lo stato psico-fisico del soggetto. Il personale paramedico, giunto sul posto dell’intervento, dopo una prima visita dell’uomo, decideva di ricoverarlo presso il nosocomio di Torrette per ulteriori accertamenti. Gli agenti di Polizia provvedevano quindi a rintracciare la figlia dell’uomo, che riferiva come il proprio padre soffrisse da mesi di una patologia neurodegenerativa.

Furto in abitazione in via del Conero

Sempre intorno alle ore 2,00 una Volante dell’UPGSP interveniva in via del Conero per la segnalazione al 112 di una signora di 78 anni che aveva denunciato un furto nella propria abitazione. La donna aveva infatti pochi minuti prima sorpreso due ladri in casa, due giovani vestiti di scuro che stavano rovistando tra i suoi effetti personali e che, alla vista della proprietaria di casa, si davano a precipitosa fuga scavalcando il cancello di ingresso dell’abitazione e scappando in direzioni opposte. I primi accertamenti di Polizia giudiziaria hanno permesso di verificare come i malviventi avessero forzato la porta di ingresso dell’abitazione (che non aveva alcun sistema di allarme o di video sorveglianza) e fossero riusciti a rubare alcuni monili d’oro e un orologio Rolex del valore di circa diecimila euro. Le indagini sono state affidate alla locale Squadra Mobile e sul posto è intervenuta anche la squadra “sopralluoghi” del Gabinetto Interregionale di Polizia Scientifica delle Marche per effettuare i rilievi tecnici del caso.