Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Risse durante la movida, daspo urbano per 12 persone ad Ancona

Sette riguardano gli autori del violento litigio di sabato notte scorso, a Vallemiano. Cinque sono i responsabili delle aggressioni estive in piazza del Papa e dintorni

ANCONA – Identificati e ora allontanati dai luoghi dove hanno creato problemi di pubblica sicurezza. Pugno di ferro contro le risse nel capoluogo dorico dove la divisione anticrimine della polizia, guidati da Marina Pepe, sta notificando in queste ore 12 provvedimenti di daspo urbano, provvedimenti per garantire la sicurezza urbana nei luoghi di intrattenimento serale e non solo. A disporli è stato il questore Giancarlo Pallini, nei riguardi di altrettanti soggetti che hanno manifestato comportamenti socialmente pericolosi. Per sette daspo emessi è evidente la risposta alla rissa avvenuta sotto il ponte della ricostruzione, attorno alle 5 di domenica, a Vallemiano. La polizia era intervenuta per una violenta rissa fuori dal night club Blue Moon. 

Adesso non non potranno più accedere nel quartiere di Vallemiano, nonché a tutti i locali e pubblici esercizi che si trovano nella suddetta strada, compreso dunque il “Blue Moon”. Nei riguardi di uno dei colpiti da provvedimento D.A.C. Ur., non residente ad Ancona, è stato emesso anche il foglio di via obbligatorio dal capoluogo dorico.

Gli ulteriori cinque provvedimenti sono rivolti nei confronti di altrettanti giovani, ugualmente coinvolti nella nota rissa di Piazza del Plebiscito, avvenuta nel mese di agosto. Non potranno più accedere per un anno, alle vie adducenti alla piazza e dove insistono pubblici esercizi e locali di pubblico intrattenimento, luoghi appunto ove si sono registrati gli episodi (via Catena, via Pizzecolli, Piazza del Plebiscito, via della Loggia, ecc). Con questi ultimi daspo urbani tutti i giovani coinvolti nei fatti della scorsa estate sono stati individuati e colpiti anche da misura di prevenzione personale.