Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Referendum sulla giustizia, nelle Marche alle 12 affluenza al 6,03%

In Italia, alla stessa ora, si attesta al 6,69% (7.867 su 7.903 comuni). Nelle Marche il voto sui quesiti referendari interessa 1milione e166.330 elettori distribuiti su 1.571 seggi

ANCONA – Nelle Marche si attesta al 6,03% l’affluenza alle urne (rilevata alle ore 12) per il referendum sulla giustizia (252 su 225 comuni).

A livello nazionale alla stessa ora il dato dell’affluenza è lievemente superiore e raggiunge il 6,69% (7.867 su 7.903 comuni). Lo si apprende dal sito del Ministero dell’interno.

Per il quesito 1 del referendum (Incandidabilità dopo condanna) l’affluenza nelle Marche è del 6.03% (225 su 225 comuni), per il quesito 2 (Limitazione misure cautelari) è del 6,04% (224 su 225 comuni), per il quesito 3 (Separazione funzioni dei magistrati) è del 6,05% (224 su 225 comuni), per il quesito 4 (Membri laici consigli giudiziari) è del 6,04% (224 su 225 comuni) e infine per il quesito 5 (Elezioni componenti togati Csm) è del 6,04% (224 su 225 comuni).

Trattandosi di un referendum abrogativo, per essere valido richiede la partecipazione della metà più uno degli aventi diritto al voto. Nelle Marche il voto sui quesiti referendari interessa 1milione e166.330 elettori distribuiti su 1.571 seggi.

Per le comunali sono invece chiamati alle urne 179.733 marchigiani che potranno votare in 218 seggi per il rinnovo dei Consigli comunali e per l’elezione diretta del sindaco in 17 Comuni. Si vota fino alle ore 23.